La Croce Rossa di Braccagni

Giovedì 27 Novembre 2008 alle ore 21.00 presso la sala della Circoscrizione di Braccagni si terrà una manifestazione di ringraziamento da parte della CRI alla Circoscrizione per aver donato alla Delegazione un Defibrillatore Semiautomatico. Sarà presente durante la serata l’Infermiere del 118 Francesco Castorina che spiegherà l’utilizzo dell’apparecchio e il suo funzionamento mediante una simulazione. A fine serata sarà servito un piccolo rinfresco. La manifestazione è organizzata dalla CRI Braccagni-Montepescali in collaborazione con la Circoscrizione. Tutta la popolazione è invitata a partecipare.

 

Domenica 14 Dicembre 2008 presso l’ex asilo si terrà una manifestazione organizzata dalla CRI Braccagni-Montepescali per l’inaugurazione della nuova ambulanza data in dotazione alla Delegazione. La manifestazione si terrà nel pomeriggio (orario da definire). Il programma prevede, con l’inaugurazione, la Benedizione del nuovo mezzo da parte del Parroco e a seguire una merenda-cena per tutti coloro che parteciperanno. Anche in questa occasione tutta la popolazione è invitata a partecipare.

 

Entrambi gli eventi hanno anche lo scopo di far conoscere il ruolo e  l’importanza che la CRI ha assunto, con gli anni, nella realtà di Braccagni e quindi è fondamentale la partecipazione della popolazione.

Archiviato in: LA VITA DI PAESE

Tag:

RSSNumero commenti (11)

Lascia una risposta | Trackback URL

  1. Roberto Spadi ha detto:

    La sezione della croce rossa di Braccagni si dà molto daffà, diamogli un pò di soddisfazione e andiamo stasera a vedè questo debrifillatore come funziona.
    P.s.
    Anche la Circoscrizione ha fatto la sua parte.

  2. Serena Pepi ha detto:

    A nome della Croce Rossa mi scuso con quelle poche persone che stasera erano presenti a quella che doveva essere una manifestazione CRI e che invece si è rivelata una discussione politica in sede inappropriata. Noi Volontari della CRI Braccagni-Montepescali ci eravamo impegnati(chiedendo anche l’intervento di un infermiere di emergenza 118) affinchè la manifestazione riuscisse nel migliore dei modi.
    Nonostante le accuse rivolteci non era certo nostro intento prendere in giro nessuno.
    Ringrazio comunque a nome della CRI tutta la popolazione ricordandogli che troveranno sempre in noi un punto di riferimento.

  3. Claudio Pepi ha detto:

    Spadi hai lanciato la bomba e sei scappato. Era molto meglio se stasera trovavi il motorino bucato!…:-)

  4. Roberto Spadi ha detto:

    Il fatto è che a me non mi piace perdere tempo, sicchè me ne sono andato anche senza salutare e di questo me ne scuso.
    Per il resto, cara Serena, la discussione non è stata “politica” in senso dispregiativo, ma era obbligatorio un chiaramento che andava fatto subito e siccome il nostro livello culturale
    ( nel senso più ampio possibile) è quello che è, non c’è niente di male, la discussione ha debordato un po’.
    Per far capire di che si parla crcherò di esporre i fatti, naturalmente dal mio punto di vista, cercando di essere il più possibile aderente all’oggettività del caso.
    La circoscrizione un anno fa sciegliendo tra (pochi) progetti presentati ha scelto di finanziare la proposta della Croce Rossa di Braccagni per l’acquisto di un defribillatore nel quadro di un ammodernamento della struttura che ha un’importantissima funzione sul territorio e quindi va sempre migliorata e sostenuta.
    UNICA condizione ( vincolo, presupposto, obbligo chiamatela come volete) era che CONTESTUALMENTE alla presentazione del macchirario si svolgessero più manifestazioni (a Braccagni e a Montepescali) in cui UN MEDICO (si presume un cardiologo) spiegasse alla popolazione intervenuta alla manifestazione l’utilità del macchinario stesso, ma soprattutto come prevenire le malattie/patologie collegate.
    Insomma non la “donazione” mera e semplice ma tentare di mettere un seme di conoscenza e di speranza nel terreno dell’indifferenza e della rassegnazione a subire gli eventi che la vita quotidiana ci mette davanti.
    INVECE, come spesso succede, è stata sprecata un’occasione; per tanti motivi e responsabilità: sia della Croce Rossa di Braccagni che doveva organizzare il tutto, sia della Circoscrizione che non ha chiarito e puntualizzato il nodo principale.
    Il medico non c’era (non c’era nemmeno la popolazione … ma questo non cambia la sostanza), quando sono entrato nella sala e ho visto solo divise della CRI mi è sembrato (e sottolineo sembrato) di andare a partecipare alla solita manifestazione autocelebrativa vista e rivista che vanno bene per gli addetti ai lavori ma che poco serviva allo SCOPO della manifestazione.
    L’infermiere che era stato chiamato per presentare il macchinario si è adombrato parecchio ma, senza nulla togliere alla sua professionalità e capacità (la persona a cui voglio più bene al mondo, mia sorella, è una infermiera quindi conosco perfettamente la circostanza) c’è DIFFERENZA tra infermiere e medico (preferibilmente cardiologo) per una “mini confereza” alla cittadinanza sui rischi derivati da comportamenti scorretti nell’alimentazione piuttosto che negli stili di vita in genere che possono portare a problemi di salute che poi portano ad usare un debrifillatore per salvare una vita.
    Il fatto poi che non ci fosse partecipazione popolare è stato molto grave ma ininfluente sul merito della questione, se sarà (come mi auguro) riproposta la manifestazione bisognerà che la Circoscrizione contribuisca al coinvolgimento dei cittadini con una propaganda più ficcante, un volantino appiccicato nelle vetrate dei negozi è troppo poco, magari coinvolgere la suola elementare, l’associazione sportiva (purtroppo al singolare…), il centro anziani.
    Bè, mi sembra di aver detto tutto, se così non fosse, sono sicuro che me lo farete notare.

  5. redazione ha detto:

    Non so cosa sia accaduto esattamente alla riunione, ma so’ per certo che in questi casi le istituzioni (in questo caso CRI e Circoscrizione) devono andare a “braccetto”, insieme alla popolazione.

    Roberto Spadi: “…mettere un seme di conoscenza e di speranza nel terreno dell’indifferenza e della rassegnazione…”
    Non so’ dove l’ha copiata, ma mi piace e questa frase l’adottiamo anche per il blog.

  6. Roberto Spadi ha detto:

    Cara redazione, non tutti i poeti cantano in ottava rima…

  7. Serena Pepi ha detto:

    Il programma di domenica 14 dicembre 2008 per impegni istituzionali dei partecipanti è così variato:
    ore 10.30 Messa Solenne nella Chiesa di
    S.Guglielmo a Braccagni;
    ore 11.30 Benedizione nuova Ambulanza;
    ore 12.00 Saluti e comunicazioni delle
    Autorità;
    ore 12.30 Mini Buffet offerto alla
    popolazione partecipante nei
    locali dell’ex asilo in
    via dei Garibaldini.

    La delegazione CRI Braccagni-Montepescali si scusa per questa variazione al programma già comunicato.

  8. bugigattolo ha detto:

    Alla presentazione della nuova ambulanza …….bhe tanta gente un cè stata ma almeno sè visto qualcuno che all’asilo un ci entrava da quando era piccino!!!e questo è gia qualcosa !!

  9. redazione ha detto:

    Se la C.R.I. di Braccagni vuol organizzare qualcosa per la Befana ben venga!

  10. Serena Pepi ha detto:

    Domenica si è svolta l’Inaugurazione della nuova ambulanza.
    Alla manifestazione erano presenti i V.d.S. della Delegazione Braccagni-Montepescali, i rappresentanti della CRI Sticciano, CRI Roccastrada, CRI Scarlino, CRI Gavorrano, CRI Montiano, CRI Castell’Azzara, CRI Magliano, CRI Castiglione e ovviamente della CRI Grosseto.
    Di quest’ultima hanno partecipato i rappresentanti delle componenti “V.d.S.”, “Pionieri”,”Infermiere Volontarie” e del “Comitato Femminile”.
    E’ intervenuto il Dott. Hubert Corsi, Commissario Comitato Provinciale CRI Grosseto,che dopo aver tagliato il nastro, simbolo di inaugurazione, ha consegnato le chiavi del nuovo mezzo alla Delegata Rossi Nadia. Durante la Manifestazione sono state consegnate 3 onorificenze. Onorificienza alla memoria è stata consegnata alla famiglia di Latino Giulianini, per i tanti anni dedicati alla CRI; l’onorificienza per i 15 anni di servizio attivo come V.d.S. è stata consegnata a Giuseppe Cittadini e a Piergiorgio Rabissi. Preciso che quest’ultima è una meta molto importante per un V.d.S., segno di impegno e dedizione alla CRI. La Cerimonia si è conclusa con un ricco buffet offerto dalla CRI a tutti i presenti.
    E’ stata una bella e importante cerimonia, purtroppo non condivisa con la popolazione, che era praticamente assente.
    Quest’assenza ha mortificato non poco noi volontari, perchè la nuova Ambulanza,è stato per il nostro gruppo il raggiungimento di un obbiettivo importante che ci eravamo prefissati,e ci sarebbe piaciuto condividere questa gioia con la popolazione delle nostre due frazioni.
    Ci sarebbe anche piaciuto far conoscere a tutti il mezzo altamente tecnologico con il quale da ora in avanti saremo pronti a prestare aiuto a chiunque lo richieda, ma va bene ugualmente così,non importa, un grazie ugualmente a tutti ricordandovi che noi volontari ci troviamo tutti i lunedì alle 21.00 circa nella nostra sede in via dei Garibaldini e se a qualcuno venisse voglia di aggiungersi al nostro gruppo, sarà senz’altro il più bel regalo delle prossime feste che potrà fare. Grazie di nuovo e Buone Feste a tutti da parte dei Volontari CRI della Delegazione Braccagni-Montepescali.

  11. redazione ha detto:

    I vertici della CRI di Braccagni invitano i componenti della CRI a non intervenire su questo blog, in quanto proibito dal regolamento.

    Per quanto ci riguarda continueremo ovviamente a dare la massima diffusione e pubblicità a tutte le iniziative delle associazioni del paese, in particolare proprio della CRI per il fine mutualistico e solidale che persegue.
    Ovviamente non sappiamo se poi chi interviene è un componente o meno della CRI.

Lascia una risposta

Devi essere iscritto per scrivere un commento.