Eravamo quattro amici a caccia

 

 

rialtina cacciata dal Grottanelli 1976

Scatorcia (Sergio Innocenti), Pasqualino Baglioni, Imbrattamuri (Francesco Rossi) e

il Guardione (Narchisio Fidanzi)

quello dentro i bicchieri non era succo di fragola……………….

testo e foto archivio il Granocchiaio

Archiviato in: FOTO VIDEO E MUSICA

Tag:

RSSNumero commenti (20)

Lascia una risposta | Trackback URL

  1. roberto ha detto:

    Questa foto mi ricorda qualcosa….

  2. Sarchiapone ha detto:

    A me invece mi ricorda diverse cose

    per esempio facce buone e pulite come queste ne vedo sempre meno in circolazione

    sarà perchè non vado alle cacciate?

  3. Carlo Vellutini ha detto:

    Queste sono perle della Braccagni che fu!!!

  4. sandra.58 ha detto:

    ho rivisto mio zio sergio grazie.belle foto

    • Granocchiaio ha detto:

      Carissima Sandra
      fa piacere scoprire che il blog riesce a portare un grammo di felicità facendo rivedere le persone a noi care.
      Non so quanto tu abbia avuto la fortuna di conoscere e vivere con Tuo zio Sergio, cioè lo Scatorcia.
      Io ho avuto la fortuna di conoscere il suo sorriso, il suo parlare lento e quasi a cantilena, ma cantilena melodiosa, che ti faceva subito capire di avere davanti una persona sensibile e buona. E poi il sorriso così aperto e sincero. Era bravo e pronto anche a scherzare, ma con garbo e con misura.
      Non era della mia età, ma era facile parlare con lui e ridere con lui.
      Non so se hai avuto la fortuna di riscontrare e conoscere queste virtù in Tuo zio. Se si con queste righe le abbiamo ricordate. Se invece è solo una conferma di quello che sicuramente ti avranno detto di lui va bene lo stesso, è un ricordare insieme una gran bella persona.

      P.S. guarda le facce di questi quattro amici e la loro serenità. Roba assai rara di questi nostri tempi.
      La foto l’ho fatta io, ma la faccia ce l’hanno messa loro!

  5. sandra.58 ha detto:

    ciao granocchiaio
    ho riscontrato queste virtù di “scatorcia” e mi fa sempre piacere ricordarle.
    hai altre foto della cacciata? potrebbe esserci anche mia mamma ( sorella di scatorcia).
    fammi sapere
    a presto sandra

    • Granocchiaio ha detto:

      carissima Sandra

      credo proprio di avere altre foto di quella cacciata:
      dovrò cercarle – e non è facile nella mi discreta disorganizzazione – e poi trovare il modo di pubblicarle senza invadere tutto lo spazio del blog

      certo che mi ricordo che ci sono foto davvero memorabili…………

      • mezzamestola ha detto:

        Allora caro Granocchiaio, se ce l’hai le devi trovà, non sarà tempo perso il farci vedere e rivivere quei tempi, e comunque riceverai così tante benedizioni che ti faranno passà tutti i dolori della vecchiaia… e se lo fai per davvero ti dico grazie fin da ora.

  6. roberta ha detto:

    ciao! sono Roberta, la nipote di Sergio …figlia di Roberto Innocenti.
    mi ricordo bene di quelle giornate ..ad alcune anche se piccina ho partecipato…come ricordo bene anche gli altri componenti…mamma mia quanto mi mancano quei giorni…! mi farebbe tanto piacere poter vedere altre foto di mio nonno…
    ne sarei tanto felice!
    grazie …vederli ancora cosi felici, mi ha fatto risplendere il cuore, anche se con una lacrima!
    Roberta Innocenti nipote di Scatorcia , detta ( da lui) Furia

  7. Granocchiaio ha detto:

    carissima Roberta
    mi fa molto piacere tu venga a cercare le foto dello “Scatorcia”
    le avevo già promesse a Sandra altre foto di quella cacciata, infatti quelle foto le ho scattate io, ovviamente compresa questa pubblicata
    non so sei hai visto il giornalino “Braccagni.info” uscito per le festività, ma anche li c’è riportata questa foto storica
    non so dove abiti, ma se sei vicina a Braccagni puoi fare un salto qua e prenderlo in edicola
    altrimenti ci fai avere il tuo indirizzo e te lo mandiamo noi
    per le foto ti prometto che quando ci metterò le mani cercherò nel mare e monti di foto che ho di rintracciarne altre e allora le pubblicherò
    per ora sappi che tuo nonno era un ottimo uomo, sempre pronto alla battuta e al sorriso, dai modi gentili ed educati, ma anche un amicone: hai avuto un gran bel nonno!

    il nostro indirizzo è: info@braccagni.info

  8. roberto f. ha detto:

    Da ieri Francesco Rossi “imbrattamuri” è andato a raggiungere i suoi vecchi amici Pasqualino, Scatorcia e il Guardione.

  9. mezzolitro ha detto:

    Francesco Rossi, babbo di Manuela, Nadia e Katia, l’ho imparato a conosce dopo il militare, quando incominciai ad occuparmi prima del consorzio stradale del comune e poi dell’acquedotto rurale di cui era socio.
    Mi ricordo bene che nei primi tempi mi stuzzicava spesso quando mi trovava in giro, evidentemente mi considerava inadatto, forse troppo giovane e inesperto, poi un giorno, all’uscita da un’assemblea in cui era stato deciso di fare degli investimenti pesanti, mi attaccò pesantemente perchè c’era da pagare un una bella cifra.
    Non mi ricordo di preciso ciò che dissi, però con un tono serio e compito gli feci una classica “supercazzola” alla Tognazzi e lui prima sorpreso poi quasi ammirato, sorridendo cò la sigaretta a penzoloni mi apostrofò “ Eh! Lo sai te come portà il cappello! Inutile attaccatti! Ci pigli pè sfinimento!” Se ne andò scotendo la testa.
    Si complimentò (prendendolo in giro, temo) anche col mi babbo “Eh! L’hai fatto studià bene il tù ragazzo! Di trattoristi e ce n’è anche troppi!”
    In seguito abbiamo avuto sempre degli scambi di vedute, ma sempre con rispetto dei ruoli, con la massima collaborazione reciproca.
    Proprio di corto, nell’occasione del pagamento dei ruoli dell’acquedotto gli ho scritto una lettera “personalizzata” perchè non si sa per quale congiunzione astrale, l’anno prima aveva pagato due volte sghignazzando mentre digitavo sul pc esentandolo dal pagamento per l’anno in corso; avrei pagato pè vedello mentre leggeva la lettera!
    Riposa in pace, se puoi, vatti a fà una partita col mì babbo.

  10. braccagni.info ha detto:

    L’Associazione Culturale Braccagni.info porge le più sentite condoglianze alla famiglia tutta per la perdita dell’amico Francesco Rossi

Lascia una risposta

Devi essere iscritto per scrivere un commento.