Monumento a Santi

RIUNIONE COMITATO PROMOTORE MONUMENTO A SANTE QUADALTI: MARTEDI’ 10 MARZO 2009 ORE 18,00 PRESSO I LOCALI DELLA CIRCOSCRIZIONE.

E’ stato deciso di costituire un “Comitato” per erigere in Braccagni un’opera a ricordo di Santi Quadalti, il buttero degli Acquisti scomparso nello svolgimento del proprio lavoro durante l’alluvione del 1966,  già medaglia d’oro nonchè unica vittima in Maremma di quel tragico evento.

Archiviato in: I RICORDI E I PERSONAGGI

Tag:

RSSNumero commenti (18)

Lascia una risposta | Trackback URL

  1. moderator ha detto:

    Il giorno 19 febbraio 2009 presso la sede della circoscrizione Braccagni/Montepescali si è riunito un gruppo di persone per valutare la fattibilità di un’opera dedicata a Santi Quadalti costituito da: Patrizia Balestri (presidente Circoscrizione), Mario Iacobucci (consigliere comunale), Bruno Terzo (presidente Gruppo gli Anta) Roberto Spadi (presidente Usi Civici), Edo Galli (presidente Gruppo Tradizioni Popolari Galli Silvestro) Nadia Menghini (Cri), Stefania Pastorelli (Cri), Eraldo Rossi (cacciatori Gli Irsuti), Roberto Fidanzi, Catuscia Scoccati, Carlo Vellutini, Roberto Tonini, Uliva Guicciardini, Nello Lolini, Fabio Bargelli, Mauro Cerretani, Andrea Vellutini, Franco Mencacci.
    Incoraggiante sia il il numero dei partecipanti, sia la discussione che si è svolta in un clima di comprensione e di spirito costruttivo (toccando anche qualche corda emozionale).
    E’ stato deciso di formare un “Comitato” per la gestione di questa operazione che porterebbe per la prima volta un monumento a Braccagni. I primi compiti saranno quelli di:
    – la verifica del luogo dove dovrebbe sorgere l’opera;
    – la ricerca artistica di come realizzarla;
    – i costi dell’opera e la loro reperibilità;
    – i contatti con la pubblica amministrazione.
    E ora gambe alle idee e potete stare certi che su questo blog terremo informati sulla vicenda.

  2. patrizio g. ha detto:

    Giorni addietro, mentre montava la discussione in questo blog sul monumento a Santi Quadalti, inviai agli assessori e al Sindaco il link perchè potessero leggere quello che stavamo scrivendo, e farsene una idea, chiedendo se il Comune fosse interessato visto l’interesse suscitato su quasi tutta la popolazione di Braccagni.
    Di seguito la risposta del Sig. Sindaco dott. Bonifazi.
    Abbiamo scelto la strada della condivisione e della trasparenza, so che è stato proposto un comitato che a breve si riunirà e che ci terrà informati dell’evoluzione dei lavori, delle idee, di tutto quello che riguarda il progetto, quindi ritengo giusto che si sappia, nella nostra Piazza, della disponibilità del Comune in persona della sua figura più Autorevole, alla valutazione della fattibilità dell’opera in onore di Santi Quadalti. Ringrazio il Sig. Sindaco della disponibilità, e dell’interesse espresso che rappresentano un incoraggiamento importante ad andare avanti con determinazione.

    —– Original Message —–
    From: “Emilio Bonifazi”
    To: “‘Patrizio Galeotti'”
    Sent: Friday, February 20, 2009 6:58 PM
    Subject: R: Egr. Sig. Sindaco e Sig.ri Assessori – sono Patrizio Galeotti da Braccagni e vi chiedo un minuto di attenzione, grazie.

    Caro Patrizio,

    non ci sono dubbi: l’amministrazione comunale è interessata a ricordare

    Santi Quadalti.

    Vediamo quali possono essere le forme.

    Grazie a te.

    Emilio Bonifazi

  3. Carlo Vellutini ha detto:

    La risposta del Sindaco è importante perché fa notare come sia a conoscenza dell’obiettivo che tutti noi ci proponiamo. E’ chiaro che un rapporto corretto e trasperente con l’amministrazione diventa fondamentale per raggiungere il nostro scopo…Dunque ha fatto bene Patrizio a scrivere a Bonifazi che, tramite i nostri rappresentanti istituz<ionali nel Comitato, verrà informato passo dopo passo delle nostre iniziativ. Credo che subito dopo le elezioni rovinciali sarebbe corrette far conoscere il nostro progetto anche al nuovo presidente. Anche perché Santi è un patrimonio della Maremma intensa in senso lato e non solo del Comune di Grosseto…

  4. Ignorante ha detto:

    Questa notizia è veramente importante, significa di non essermi sbagliato quando penso che Emilio è una persona democratica e molto in gamba! forza Grandesindaco!

  5. Roberto Spadi ha detto:

    A proposito del monumento, che vuol dire il secondo punto del 1° post:
    -la ricerca artistica di come realizzarla;
    verrà fatto un concorso come quando da giovani studenti delle medie ci fecero disegnare migiaia di bandiere dell’Europa?

  6. moderator ha detto:

    Martedì 10 marzo 2009 alle ore 18 (pregasi massima puntualità) si terrà una riunione del comitato promotore monumento a Santi per:
    ufficializzare il costituendo Comitato;
    nominare un rappresentante di detto Comitato;
    entrare nel merito della realizzazione dell’opera, e quindi: cosa fare, dove, con quali soldi, etc.
    La riunione è aperta a tutti coloro che sono interessati alla realizzazione del monumento a Santi.

  7. moderator ha detto:

    Ricordiamo a tutti che domani martedì 10 marzo 2009 alle ore 18,00 riunione in Circoscrizione per il monumento a Santi Quadalti.

  8. Ignorante ha detto:

    Caro Roberto Spadi la tua sensibilità alla costruzione di una comunità consapevole del suo ambiente e di come siamo arrivati all’attuale ben vivere, trova la mia condivisione. Gli studenti delle scuole materna ed elementre di Braccagni, se possibile anche ragazzi più grandi, dovranno essere coinvolti nelle varie istanze di questo progetto, sono certo che si sentiranno protagonisti di un monumento che verrà costruito nella loro frazione, forse per questo motivo saranno incentivati a conservarlo e difenderlo!

  9. roberto ha detto:

    Già realizzare un opera è dura, ma difficile è anche sceglierla!

    • Spadi Roberto ha detto:

      Niente è difficie se si è onesti con se stessi…
      La scelta può sembrare complicata perchè si vuole dare retta al cuore invece che alla testa; quel monumento ci rappresenterà per lunghissimo tempo, bisogna fare uno scatto in avanti, andare verso la modernità, verso la ricerca di un pensiero che non soddisfi solo il presente e i ricordi del passato, ma che tra trent’anni sia ancora attuale, al passo con i tempi.
      Questo è quanto.

      • patrizio ha detto:

        credo che tu dica giusto, il problema è capire bene che cosa sarà ancora attuale tra trent’anni, bisognerà rifletterci ben bene..

        • Granocchiaio ha detto:

          Mi domando se questa è una dichiarazione di apertura dei comizi elettorali per la scelta del progetto per il monumento a Santi
          .
          Nella seduta di iersera 9 ottobre 2009 da parte del Gruppo per il monumento a Santi, convocati i 15 componenti si sono presentati in 7, gli altri assenti più o meno giustificati, ma tutti avvisati
          .
          Aggiornati dei fatti, delle iniziative prese, dei passi successivi da fare siamo poi passati alla disamina dei tre lavori presentati
          Come già detto anche su questo blog, i lavori presentati sono eseguiti in diversi stili e svolgimento del tema

          Prima ancora di cominciare l’esame di ogni singolo progetto e delle relazioni sui vari artisti, il consigliere Bruno Terzo ha sottolineato come si fosse preventivato una specie di consulenza da farsi con esperti del settore, possibilmente di casa nostra, non in ordine alle loro preferenze artistiche, ma alla validità dell’opera sotto il profilo artistico generale e sotto quello della fattibilità. Esame che tutti hanno concordato da farsi DOPO la nostra scelta.

          È seguito poi un lungo dibattito sulle varie opere e ognuno ha – in qualche maniera – motivato le propria scelta. Alla fine siamo arrivati alla situazione che 4 di noi hanno votato per un progetto, altri due per un altro, e uno si è astenuto.
          A quel punto qualcuno ha cominciato ad avere degli scrupoli perché è stato osservato che in fondo si era in pochi, 7 su 15 e questo non sembrava dare abbastanza rappresentatività

          È stato però fatto notare che tutti avevano ricevuto la convocazione e che quindi i presenti erano legittimati a prendere la decisione. Dopo una breve discussione si è deciso di indire una pubblica assemblea dove presentare i tre progetti e quindi procedere in quella sede alla scelta dell’opera.

          Procedura anomale, ma comprensibile sotto il profilo della prudenza. Ora si presenta però un pericolo che già iersera avevo paventato. Siccome già nel nostro gruppo non c’era unanimità di vedute, il rischio era che i vari partiti e quindi le diverse opere, e quindi i diversi artisti, si mettessero in gara per portare più acqua alle proprie preferenze. Cosa questa quantomeno inopportuna, per non dire perniciosa. La cosa sembrava compresa e condivisa.

          Ora mi pare da queste prime battute che si stia prendendo la strada sbagliata. Credo che sarebbe bene per tutti di aspettare la sera dell’assemblea a fare le proprie considerazioni in pubblico e non ora dove non potendo peraltro vedere l’opera sarebbe veramente una cosa risibile.

          Invito pertanto i colleghi del gruppo ad astenersi da comportamenti simili non utili allo svolgimento del compito che ci è stato dato.

          Grazie
          Roberto Tonini

          • patrizio ha detto:

            io sono uno degli assenti giustificati, però bisogna dire che vedere dei bozzetti poco prima e poi votare subito, se alla votazione ha partecipato anche chi i bozzetti li ha in mano da tempo ed ha avuto tempo di rifletterci sopra e di valutarli ben bene , la votazione stessa non è poi molto corretta, soprattutto se chi ha i bozzetti a disposizione da tempo, poi li presenta e prende posizione.
            Una cosa così potebbe orientare chi non li ha mai visti influenzandone la scelta.
            Allora senza dare spazio ai commenti, io propongo che i bozzetti siano fotografati dai quattro lati e dalla parte superiore e messi sul blog dove oguno può vederli e riflettere, alla riunione così si sarà fatto una idea e non ci sarà chi è preparato e chi deve decidere sul momento.

          • nello ha detto:

            Dopo un so quante imprecazioni perchè mi avevano disconnesso e per riconnettermi c’è voluto che ti rompessi gli zibidei (forse era meno controllabile, ma quanto più semplice per un ignorante come me era prima), devo dire la mia su quanto riportato sopra.
            Correggo in primis il Granocchiaio in quanto io avevo posto subito la pregiudiziale del numero esiguo dei componenti del comitato presenti per una questione importante come la scelta del bozzetto. L’espressione che ne è uscita mi sembra che mi abbia dato ragione: non c’era una maggioranza così netta da autorizzare la scelta.
            Ha invece perfettamente ragione (il Granocchiaio) quando afferma che non siamo in campagna elettorale e non c’è da anticipare suggerimenti per la scelta di uno fra i tre bozzetti presentati atteggiandosi ad uno Zeri o, se si vuole essere più incazzarecci, ad uno Sgarbi.
            Al momento si è insediato un Comitato, diciamo così, casareccio e non per niente uno degli argomenti all’ordine del giorno della riunione di venerdì scorso era la nascita di un Comitato legalmente riconosciuto con allargamento dell’Ufficio di Presidenza da 3 a almeno 5 c omponenti. Orbene ho accettato che il Presidente ,a fronte della quasi totalità dei contrari alla mia richiesta, abbia proseguito nella discussione e suggessiva votazione sui bozzetti, devo dire che, proprio per il “casareccio” comitato senza regole scritte, mi ha meravigliato quando ha rimandato il tutto quando altri componenti si sono schierati con me (che chiaramente ho continuato a mantenere la mia posizione), ma l’ha fatto chiedendo giustamente di non esprimere pareri personali specie sul blog.
            All’amico Patrizio, forse il più giustificato di tutti, dico che, visto che qualcuno sicuramente vede i bozzetti prima di altri, dirrò di più sicuramente, non essendo consegnati contemporaneamente, uno è stato studiato più degli altri, ma cosa importantissima la presentazione è stata fatta in maniera neutra e i presenti sono stati messi nella condizione di fare una scelta non influenzata (per come aveva parlato, mi aspettavo che il Presidente avrebbe fatto una votazione diversa)

          • Spadi Roberto ha detto:

            Con questo post, il verbale della riunione è già bell’ecche fatto!!!!
            Grazie.

  10. Granocchiaio ha detto:

    Preciso e confermo per Nello e per tutti
    .
    Vero che in debutto di serata era stato sottolineato il fatto che la rappresentanza dei presenti era esigua, ma vero anche che TUTTI erano stati avvisati, che diversi hanno chiesto giustificazione, e altri non l’hanno nemmeno data.
    Ora non trattandosi di un comitato con uno statuto o un regolamento si va un pò a buon senso. erano mesi che si lavorava sia sul fronte delle procedure (comitato regolare e quant’altro) e contatti con gli scultori.
    Anche a noi tre incaricati ci sembrava diventasse la storia dell’uccellino, che non finisce mai.
    Per questo abbiamo esposto tutto il lavoro fatto, le varie tappe da fare in seguito, con una certa logica di successione, e in primis la scelta del lavoro.
    Ci siamo divisi, ma nettamente sulle opere, 4 per il più votato, 2 per un altro, e un’astensione.
    Anche qui a rigor di logica se era valida la riunione poteva essere valida anche la votazione.
    Si è discusso, se ne è parlato e poi è prevalsa la decisone, seconde me saggia, di rimettere tutto ad un’assemblea pubblica che già preannuncio per venerdì 24 ottobre p.v. alle ore 20.15 presso la sala della Circoscrizione

    Questo è quanto
    Per quanto concerne il temuto periodo di “comizi pro o contro” su di un qualcosa che ora conoscono solo in pochi, sta alla serietà di questi pochi non fare troppa zizzania e far arrivare tutti alla sera della scelta in sostanziale parità di informazione, cosa sulla quale mi sembra siamo poi tutti d’accordo
    Anche l’ipotesi suggerita da Patrizio non mi sembra praticabile sia per la difficoltà di avere le foto “alla pari” di tutti i lavori, sia perchè poi solo pochi avrebbero accesso al blog e quindi si creerebbe disparità.

    Ci vediamo tutti venerdì 24: arrivederci

  11. Carlo Vellutini ha detto:

    Io sono stato un assente ingiustificato. Mi scuso in pubblico. Sarei dovuto essere presente dopo l’e-mail del Granocchiaio tanto che non avevo risposto proprio perché avevo messo in conto di arrivare in tempo. Purtroppo ho fatto tardi al lavoro e non ce l’ho fatta ad essere della riunione. Mi scuso di nuovo!!!

Lascia una risposta

Devi essere iscritto per scrivere un commento.