Eventi di Natale, a Grosseto tornano le “feste del fuoco”

fuoco

Tutti gli appuntamenti organizzati da To Out, Billy Pilgrim, Cedav, Gruppo Galli Silvestro, Magini Spettacoli e Arci sono gratuiti.

Informazioni: tel. 0564 488782 – cell. 346 5893565

Musica, danza, teatro, poesia, libri, cinema, arte, folclore, mercati e tanto altro ancora: torna il lungo ponte delle festività natalizie e Grosseto, come ormai tradizione, invita tutti a raccogliersi intorno al “fuoco” della cultura e della socialità gioiosa, regalando mille occasioni di incontro, di confronto, di divertimento, di scambio fra teatri, piazze e luoghi da scoprire, a cominciare dalla sala conferenze del ritrovato Museo di Storia Naturale.

Questo, e molto di più, è “Feste al Fuoco”, il cartellone predisposto dall’Assessorato alla Programmazione Culturale del Comune di Grosseto che _ per il terzo anno consecutivo _ propone un gran numero di appuntamenti originali e al tempo stesso riunisce in un ordinato vademecum la miriade di iniziative organizzate da associazioni, enti e istituzioni in città. Una “guida all’aggregazione” che se da un lato, per qualità e quantità dell’offerta, conferma Grosseto come polo di attrazione turistica invernale, dall’altro esalta la vitalità culturale cittadina.

Da venerdì 11 dicembre 2009 a giovedì 7 gennaio 2010: nel calendario di “Feste al Fuoco”, da oggi distribuito in migliaia di copie, trovano spazio decine di appuntamenti, ogni giorno una o più occasioni. Ci sono i grandi spettacoli nei teatri _ quelli delle stagioni del Comune e di Fondazione Toscana Spettacolo _ ma anche “strenne” fuori programma come l’irresistibile trio Ceccherini – Paci – Giustini atteso per il 18 dicembre al Moderno o gli “Sposi” di Morbello Vergari del 27 dicembre agli Industri. Ci sono le mostre d’arte delle associazioni grossetane, le feste organizzate dalle Circoscrizioni, i presepi, le visite di Babbo Natale e della Befana, i mercatini e le Veglie al Fuoco accanto alle “focarazze” in piazza, ma anche più raccolti reading di poesia, recital, concerti classici, rassegne internazionali di videoarte, incontri con importanti scrittori e sceneggiatori cinematografici. Non mancheranno gli appuntamenti per gli appassionati d’arte: punta di diamante i Cartoni di Pietro Aldi restituiti alla loro bellezza originaria dopo un accurato restauro. Oltre naturalmente a un vulcanico veglione di fine anno sotto la luna piena.

Il tutto pensato e fatto da un gruppo ampio di soggetti diversi, ai quali l’assessorato ha affidato le produzioni originali per “Feste al Fuoco” in un’inedita e feconda logica di sinergia. Promuovono infatti ciascuno progetti specifici, poi coordinati nell’unico cartellone, l’associazione To Out (Capodanno in piazza), l’associazione Billy Pilgrim (Ouvertouring), Magini Spettacoli (Il Natale dei bambini), Arci Comitato provinciale di Grosseto (mercatino della solidarietà), Gruppo Tradizioni Popolari “Galli Silvestro” di Braccagni (Feste al Fuoco), Centro Documentazione Arti Visive (mostre e installazioni d’arte), con il supporto creativo e organizzativo di Alessandro Angeli e Luca Bonelli (De-Generazioni) e di Cooperativa Uscita di Sicurezza e Nickelodeon (cinema).

Fondamentale il sostegno dell’Assessorato alla Programmazione Culturale del Comune di Grosseto e degli sponsor GEA, Grosseto Parcheggi, Rama e per le Veglie al Fuoco di Banca della Maremma.

Archiviato in: LA NOTIZIA

Tag:

RSSNumero commenti (2)

Lascia una risposta | Trackback URL

  1. sentinella ha detto:

    IL PROGRAMMA
    Momento clou di Feste al Fuoco 2009-2010 sarà il veglione di San Silvestro, quest’anno più esplosivo che mai con due piazze “accese”, una street band itinerante e servizio di bus navetta con dj. Sarà luna piena, nella notte fra il 31 dicembre 2009 e il 1° gennaio 2010. E per migliaia di persone si annuncia una “Tintarella di luna piena” da godersi dall’aperitivo all’alba all’insegna del puro divertimento. Si comincia alle 19,30 del 31 in piazza del Sale, con la discoteca sotto le stelle per ballare fino al mattino successivo. Alle 23, sul grande palco di piazza Dante, “Blue Bandita” in concerto: un’orchestra di 20 elementi che volano dallo swing di Glenn Miller ai Village People, passando per James Brown e Aretha Franklin. E in mezzo, a zonzo per le vie del centro, “The Tamarros”, 10 musicisti da febbre del sabato sera che sciolgono anche i piedi più resistenti al ritmo dei classici Disco. Il tutto da prendersi in piena comodità, grazie ai bus navetta con dj set a bordo che – dalle 21 alle 3 _ accompagneranno gli ospiti da casa al centro e viceversa.
    Cinema, poesia, narrativa sono invece gli elementi essenziali del progetto “Ouvertouring”, viaggi di cultura in luoghi “speciali” aperti in occasione di Feste al Fuoco. Su tutti, il ritrovato Museo di Storia Naturale, che grazie alla volontà del direttore Andrea Sforzi e della Fondazione Grosseto Cultura trasforma la sua accogliente sala conferenze in un prezioso salotto delle arti.
    Il primo appuntamento, qui, è martedì 15 dicembre con un grande personaggio. Pippo Delbono, il “teatrante” italiano più conosciuto al mondo (di recente una regia di 300 critici internazionali gli ha assegnato il Premio Europa) presenta “La Paura”. Un film che Delbono ha girato interamente con il telefonino per raccontare ansie e derive dell’Italia contemporanea, evento speciale all’ultimo festival del cinema di Locarno.
    Ancora cinema, serata di gala si annuncia quella di domenica 20 dicembre, “Parole per ridere – Omaggio alla commedia italiana”: protagonista Giovanni Bogani (insignito del premio Meccoli come miglior critico cinematografico 2009), che presenta il suo nuovo libro affiancato dagli sceneggiatori/registi Giovanni Veronesi (“Viola bacia tutti”, “Che ne sarà di noi”, “Manuale d’amore”) e Francesco Falaschi, con gran finale affidato a Johnny Palomba e alle sue leggendarie “Recinzioni” amatissime dal pubblico televisivo di “Parla con me” su Raitre.
    Tutto da scoprire, poi, il 23 dicembre, il talento del giovane film maker Stefano Lodovichi, che presenta in prima assoluta nella sua Grosseto il cortometraggio “Due di Tre”, fresco vincitore del premio nazionale MYmovies come corto più votato dal pubblico on line.
    “Ouvertouring”, del resto, è un progetto che guarda con attenzione alle energie creative di Grosseto. Alla cura di due grossetani, lo scrittore Alessandro Angeli e il poeta Luca Bonelli, si deve il ciclo “De-Generazioni”, che porta in città (16-19 dicembre) alcuni fra i maggiori narratori e poeti della nuova generazione italiana. Dal cuneese Simone Sarasso al bolognese Gianluca Morozzi, alle toscane Elisa Biagini e Simona Baldanzi. Incontri di qualità, nei quali gli autori si presenteranno in forme sorprendenti, accompagnati da musica, disegnatori e persino da… giochi da tavolo.
    Sempre a proposito di talenti grossetani, c’è attesa per il ritorno del pianista e compositore Simone Maggio: il 5 gennaio, nella chiesa dei Bigi, affiancato dalla sua compagna d’arte e di vita Monica di Siena, Maggio presenta “Natives”, straordinario concerto per orchestra e soprano costruito su parole e poesie degli indiani d’America. Natives ha debuttato nello scorso settembre a Caserta, nel prestigioso festival “Settembre al Borgo”.
    Arrivano da tutta Italia e dall’estero, invece, i talenti di ViDea3, rassegna di videoart al femminile coordinata da Claudia Gennari, Annamaria Restieri e Maria Letizia Paiato (20-21 dicembre). Tema di quest’anno è lo specchio: le oltre venti videoartiste italiane vi si riflettono e osservano la propria storia in modo oggettivo. La sezione internazionale è invece dedicata all’Africa.

    Per gli appassionati di arte, Feste al Fuoco cede il testimone al CEDAV, il Centro Documentazione per le Arti Visive del Comune di Grosseto, gestito dalla Fondazione Grosseto Cultura. Tra i tanti appuntamenti in programma, va segnalato l’evento d’eccezione: il 18 dicembre s’inaugura l’esposizione dei Cartoni con i disegni preparatori delle scene affrescate nel 1886 da Pietro Aldi sulle pareti della Sala del Risorgimento in Palazzo Pubblico di Siena. L’esposizione (nella saletta Cedav di via Mazzini fino al 24 dicembre) sarà preceduta da una relazione sul lavoro di restauro di quest’opera del maestro mancianese.

    Da sottolineare anche il ciclo Comete che, giunto alla terza edizione, spalanca la Chiesa dei Bigi a Stefano Corti dalle cui mani è stata plasmata l’installazione “AdorAzione” (23-25 dicembre).

    A grande richiesta tornano poi, il 26 e 27 dicembre, le Veglie al Fuoco. Come nella prima edizione di Feste al Fuoco, in piazza Indipendenza (già piazza San Francesco), il Gruppo Tradizioni Popolari “Galli Silvestro” accenderà una grande pira alla maniera antica della Maremma e dell’Amiata. E intorno al fuoco scoppiettante, per due serate, il pubblico potrà godere di spettacoli teatrali e musicali legati alle tradizioni grossetane e toscane. Dalle affascinanti storie appenniniche della favolante Elisabetta Salvatori agli stornelli della Banda del Torchio e dei poeti estemporanei, in un’atmosfera magica come ai tempi delle veglie contadine.

    Non mancherà la musica in piazza. Due i concerti sul palco di piazza Dante. Il 27 dicembre il cantautore maremmano Erminio Sinni, già applaudito a Sanremo, reduce da Buenos Aires presenta “Aria Buona Tour”. Il 29, invece, spazio alla raffinata ricerca sonora di Filippo Gatti (fondatore dei leggendari Elettrojoyce) che affiancato da un band di eccellenti musicisti presenta, in prima assoluta, il suo nuovo disco.

    Per la gioia dei bambini (di ogni età), ecco il weekend di meraviglie di strada che – a cura di Magini Spettacoli – il 18 e il 19 dicembre invaderanno il centro storico. “La Carica dei Cento” (trampolieri, mangiafuoco, giocolieri, scultori di palloncini e trucca bimbi) e “I Babbo Trampo” (parata con le più belle musiche del Natale), promettono emozioni, fantasia e divertimento

    Infine, dal 23 al 28 dicembre, festa solidale a cura del Comitato provinciale Arci: “Suoni, colori e sapori dell’Altronatale” in piazza Baccarini, con la mostra di scultura curata dall’artista grossetano Matteo Maggio, lo stand enogastronomico di prodotti equosolidali e il sound in creative commons dello staff di Altrabanda web radio.

  2. sentinella ha detto:

    NATALE IN PIAZZA BRACCAGNI
    Giovedi 24 dicembre
    0re 17,00
    Spettacolo teatrale per bambini all-interno del centro commerciale
    Ore 18,30
    Babbo Natale consegnera’ i regali ai bambini nella piazza del centro commerciale.
    Durante la manifestazione sara’ offerto un rinfresco per tutti.

    Organizza> Circoscrizione n.7 Braccagni Montepescali Centro Anziani Centro Commerciale e Commercianti.

Lascia una risposta

Devi essere iscritto per scrivere un commento.