GIARDINI DI MARZO 1° fiera sul florovivaismo mediterraneo: 26-27-28 marzo

GIARDINI DI MARZO 1° fiera sul florovivaismo mediterraneo: 26-27-28 marzo



15.000 visitatori in due giorni

Si chiude con un successo che va oltre le aspettative la prima edizione di “Giardini di Marzo”

(Riccardo Breda)

Archiviato in: LE MANIFESTAZIONI

Tag:

RSSNumero commenti (12)

Lascia una risposta | Trackback URL

  1. Granocchiaio ha detto:

    GIARDINI DI MARZO
    1° fiera sul florovivaismo mediterraneo: 26-27-28 marzo

    Il centro fiere immerso nel verde!

    Il centro fiere di Braccagni dopo solo due settimane di stop torna ad ospitare un evento di rilevante interesse per il territorio: “Giardini di Marzo” 1° fiera sul florovivaismo mediterraneo, una nuova manifestazione rivolta agli operatori, ai professionisti del verde e al singolo cittadino interessato o appassionato di vivaismo.
    Un evento vivace ed innovativo dedicato al grande pubblico (l’ingresso di questa prima edizione sarà gratuito) che si pone come obiettivo quello di divenire uno dei più importanti avvenimenti della Toscana nell’ambito del settore florovivaistico mediterraneo, allargando l’interesse, oltre che alle attrezzature per gli spazi all’aperto, anche ai settori dell’arredo per esterni e del giardinaggio, oggettistica, abbigliamento, un universo che negli ultimi anni ha conquistato una fetta sempre più ampia di mercato.
    «La nuova manifestazione – ha dichiarato il presidente di Grossetofiere, Riccardo Breda – è il primo step di un più articolato percorso che il Cda di Grossetofiere ha intenzione di compiere con il duplice obiettivo di creare opportunità economiche e di promozione per il territorio. In questo caso il settore preso a tema per “Giardini di Marzo” rappresenta il 5% dell’intera produzione agricola nazionale e ci consente di muoverci in un ampio assortimento produttivo. La Toscana, infatti, per eterogeneità e qualità dei prodotti, è una terra unica in cui si possono trovare fiori e piante tipiche di tutte le zone del mondo oltre a quelle più strettamente legate al territorio».
    Ampio e variegato si presenta anche l’indotto che ruota attorno al vivaismo. Nell’ottica di una manifestazione dedicata ai fiori ed al verde balza prepotentemente agli occhi il gran numero di aziende che ricevono da questo settore linfa vitale. Pensiamo agli attrezzi per giardinaggio, hobbistica e lavoro, all’oggettistica che comprende non solo vasellame per la messa a dimora ma anche abbigliamento e strumentazione per annaffiatura e cura delle piante, progettazione, manutenzione e realizzazione di giardini, documentazione con libri, opuscoli e broshure dedicate al “fai da te.
    In “Giardini di Marzo” dunque le aziende avranno l’opportunità di esporre piante e fiori, macchine per giardinaggio, arredi per esterni, oggettistica, abbigliamento, accessori, editoria e tantissimo altro, mentre allo stesso tempo avranno l’opportunità di illustrare tecnologie innovative applicabili ai più svariati settori del verde..
    Per avere maggiori informazioni si può contattare la segreteria di Grossetofiere Spa al numero 0564.418783 oppure inviare una email all’indirizzo info@grossetofiere.it.

    Ufficio Stampa Grossetofiere Spa

  2. Granocchiaio ha detto:

    GIARDINI DI MARZO

    1° fiera sul florovivaismo mediterraneo 26-27-28 marzo 2010
    Martedì 23 marzo (ore 10,30)
    Conferenza stampa di presentazione

    Martedì 23 marzo, alle ore 10,30, nella sede di Grossetofiere in via Mameli 17 a Grosseto, si terrà la conferenza stampa di presentazione della prima edizione di “Giardini di Marzo” – Fiera sul Florovivaismoi Mediterraneo che si terrà dal 26 al 28 marzo nel Centro Fiere del Madonnino.
    Il Presidente Riccardo Breda ed il Direttore Carlo Pacini illustreranno nel dettaglio, aziende partecipanti, settori merceologici, e gli appuntamenti a margine della manifestazione.

    Ufficio Stampa Grossetofiere Spa

  3. Granocchiaio ha detto:

    GIARDINI DI MARZO
    1° fiera sul florovivaismo mediterraneo: 26-27-28 marzo

    Venerdì ore 9 apertura dei cancelli

    Apre venerdì 26, la prima edizione di “Giardini di Marzo” il nuovo evento ospitato nel centro espositivo di Grossetofiere al Madonnino di Braccagni. Dalle 9 alle 18 i cancelli dell’esposizione saranno aperti al pubblico con ingresso e parcheggi gratuiti.
    L’inaugurazione ufficiale avverrà sabato 27 marzo, alle ore 10,30.
    “Giardini di Marzo” sarà un evento vivace ed innovativo dedicato al grande pubblico in un periodo in cui giardini e terrazzi tornano, con la primavera, a vivere e ad avere necessità di cura. Ecco dunque la fiera giusta dove trovare di tutto, dalle attrezzature per giardinaggio alle piante e fiori, accessori, abbigliamento, oggettistica ecc. Una fiera che si pone come obiettivo quello di divenire uno dei più importanti avvenimenti della Toscana nell’ambito del settore florovivaistico mediterraneo, allargando l’interesse, oltre che alle attrezzature per gli spazi all’aperto, anche ai settori dell’arredo per esterni e del giardinaggio, un universo che negli ultimi anni ha conquistato una fetta sempre più ampia di mercato. Una fiera, insomma, tutta da gustare con ben sessanta stand per tre giorni dedicati soprattutto al mondo femminile, ma adatti anche a tutta la famiglia per una full immersion tra piante, fiori, macchine per il giardinaggio, arredi per esterni e tecnologie innovative applicabili ai più svariati settori del verde. In tutto verranno occupati ben 4150 mq con venti gazebo e sessanta espositori che saranno disposti soprattutto all’aperto per apprezzare al meglio il mondo del giardinaggio e viverlo all’aria aperta.
    Ampio e variegato si presenta anche l’indotto che ruota attorno al vivaismo. Nell’ottica di una manifestazione dedicata ai fiori ed al verde balza prepotentemente agli occhi il gran numero di aziende che ricevono da questo settore linfa vitale. Pensiamo agli attrezzi per giardinaggio, hobbistica e lavoro, all’oggettistica che comprende non solo vasellame per la messa a dimora ma anche abbigliamento e strumentazione per annaffiatura e cura delle piante, progettazione, manutenzione e realizzazione di giardini, documentazione con libri, opuscoli e broshure dedicate al “fai da te”.
    I visitatori all’interno dell’area potranno usufruire di servizio bar, pizzeria e tavola calda, un baby parking organizzato dal Latte Maremma. Infine, ci sarà anche la possibilità di fare un tour della fiera addirittura in carrozza.

    Ufficio Stampa Grossetofiere Spa

  4. Granocchiaio ha detto:

    GIARDINI DI MARZO
    1° fiera sul florovivaismo mediterraneo: 26-27-28 marzo

    Aperti i cancelli:
    Sabato (ore 10,30) taglio del nastro

    H Si è aperta questa mattina, venerdì 26, la prima edizione di “Giardini di Marzo”, la prima fiera dedicata al florovivaismo mediterraneo. L’inaugurazione ufficiale alla presenza delle autorità si terrà invece stamani, sabato 27, alle ore 10,30 con il taglio del nastro.
    Un evento unico nel suo genere nella nostra provincia che vede la presenza di sessanta espositori provenienti dalla Toscana e che, nelle aree esterne e nella struttura coperta, hanno realizzato veri e propri capolavori con piante e fiori, regalando al pubblico un fantastico colpo d’occhio. L’ingresso gratuito (scelta questa voluta dalla direzione proprio per rendere l’evento visitabile da un numero più ampio possibile di pubblico, rende ancora più fruibile la fiera che, lo ricordiamo, resterà aperta fino a domenica sera alle 18.
    Una fiera che si pone come obiettivo quello di divenire uno dei più importanti avvenimenti della Toscana nell’ambito del settore florovivaistico mediterraneo, allargando l’interesse, oltre che alle attrezzature per gli spazi all’aperto, anche ai settori dell’arredo per esterni e del giardinaggio, un universo che negli ultimi anni ha conquistato una fetta sempre più ampia di mercato. Una fiera tutta da gustare dedicata soprattutto al mondo femminile ma adatta anche a tutta la famiglia per una full immersion tra piante, fiori, macchine per il giardinaggio, arredi per esterni e tecnologie innovative applicabili ai più svariati settori del verde.
    I visitatori all’interno dell’area possono usufruire di servizio bar, pizzeria e tavola calda, un baby parking organizzato dal Latte Maremma. Infine, ci sarà anche la possibilità di fare un tour della fiera addirittura in carrozza.

    Ufficio Stampa Grossetofiere Spa

  5. Granocchiaio ha detto:

    GIARDINI DI MARZO
    1° fiera sul florovivaismo mediterraneo: 26-27-28 marzo

    Ultimo giorno per visitare l’esposizione

    Ultimo giorno oggi, domenica 28, per visitare la prima edizione di “Giardini di Marzo” la fiera dedicata al florovivaismo mediterraneo che ha aperto i cancelli venerdì 26.
    Ieri mattina, sabato 27, il momento ufficiale del taglio del nastro alla presenza delle autorità cittadine. Un momento significativo che ha iscritto ufficialmente l’evento tra gli appuntamenti fissi del palinsesto di Grossetofiere. Il taglio del tricolore è stato affidato alla signora Beatrice Ficulle, vedova di Luca Ficulle, l’imprenditore maremmano scomparso lo scorso anno in un incidente stradale, e che in questa manifestazione aveva creduto da subito impegnandosi in prima persona.
    Il presidente di Grossetofiere, Riccardo Breda, dopo il saluto agli espositori ed alle autorità, ha voluto ricordare l’importanza che questo nuovo avvenimento riveste per l’economia del territorio. “Credo che Giardini di Marzo possa avere le caratteristiche ed i numeri giusti per divenire un appuntamento importante e di rilievo nel nostro panorama fieristico; un evento che coniuga la spettacolarità degli allestimenti esterni con l’opportunità di acquisto per tutti i visitatori. Proprio per questo – ha aggiunto Riccardo Breda – abbiamo voluto eliminare il biglietto d’ingresso dando l’opportunità davvero a tutti di visitare l’esposizione”.
    E il pubblico non si è fatto attendere già dal sabato mattina quando un bel sole ed una giornata tipicamente primaverile hanno spinto tanti visitatori a recarsi nell’are del Centro Fiere di Braccagni dove sessanta espositori sono stati capaci di allestire il meglio della loro produzione creando una serie di percorsi dedicati ai fiori ed al verde.
    Shopping per tutti i gusti con tante persone che hanno approfittato di questa opportunità per acquistare piante e fiori ma anche oggettistica e attrezzatura per arricchire o mantenere il proprio giardino o la propria terrazza.
    Infine un tocco di originalità con le passeggiate in carrozza d’epoca all’interno dell’area espositiva: un mini-viaggio tra le bellezze della nostra terra legate appunto al florovivaismo mediterraneo.
    Gossetofiere intanto ha già iniziato nell’area espositiva l’allestimento delle prime strutture che ospiteranno le aziende partecipanti alla 32° edizione della Fiera del Madonnino in programma dal 22 al 25 aprile.

    Ufficio Stampa Grossetofiere Spa

    • mauro ha detto:

      Caspita che efficenza…. si prevede pure il futuro… oggi è sabato 27, domenica 28 è domani… sveglia !!!

      • Granocchiaio ha detto:

        Come sveglia? Prevediamo il futuro semplicemente perché con il Blog della Sentinella del Braccagni SIAMO NEL FUTURO!

        Scherzi a parte, abbiamo ricevuto dall’Ufficio Stampa di Grosseto Fiere il comunicato e l’abbiamo passato guardando solo il titolo. È evidente che avremmo dovuto passarlo – al limite – stanotte per averlo fresco fresco domenica mattina.
        Ci scusiamo per la disattenzione.
        Però, una volta che eravamo riusciti ad essere nel futuro…………

  6. Nello ha detto:

    La FIMAR non solo per me visto il pubblico presente ha fatto nuovamente centro. Fiori e piante in quantità ed anche profani come me sono stati colpiti. Devo dire la verità, pensavo di passare un’oretta vedendo solo stand di “venditori floreali”, invece… Gli stand erano di vario tipo , quelli multispecie e quelli monospecie, a me piacciono in particolare le orchidee e le piante grasse bene lle ho trovate in bella esposizione. C’erano anche però quelli di camelie, di azalee ed altri, per cui tutti hanno potuto sbizzarrirsi. Spero proprio che abbia un seguito, togliendo l’unico neo che ho visto: che c’entrano di poltrone e divani da salotto e/o abbigliamento “grandi firme” (in vero c’erano solo due e defilati piano superiore del padiglione).
    Forse sarà stata la bella giornata, forse sarà stato l’ingresso gratis, ma la viabilità si è dimostrata nuovamente il tallone d’Achille degli eventi fieristici (alle 16.30 la fila era alla Società)

    • mettiamo i puntini sulle i ha detto:

      Forse sarà stata la bella giornata, forse sarà stato l’ingresso gratis, forse sarà la musica del mare……….ma a me mi sa che sto problema sia una specie di maledizione per la Fiera del Madonnino e per la zona di Braccagni.
      Forse non ci resta che contare nell’ormai classica ed immancabile acqua sulla Fiera di Aprile per cui la gente si muoverà meno. Ma se poi scappa una giornata di sole………coda fin dentro Braccagni e anche oltre giù fino dal Greco………..
      Rischiamo di passare alla storia come la zona con le più lunghe e spossanti code della zona: le code per la Fiera del Madonnino e le code – con quotidiana sosta di riflessione e prova di pazienza – al passaggio a livello del paese.

      • Tancredi fu Braccagni ha detto:

        Vero che per colpa delle soste da record al passaggio a livello di Montepescali Stazione tutti i flussi verso il mare si sono auto indirizzati verso Barbaruta e verso il Lupo, evitando accuratamente l’attraversamento del paese, ma intanto abbiamo preservato per sempre il territorio dallo scempio di un sovrappasso devastante.

  7. Granocchiaio ha detto:

    GIARDINI DI MARZO
    1° fiera sul florovivaismo mediterraneo: 26-27-28 marzo

    15.000 visitatori in due giorni
    Soddisfazione tra i sessanta espositori

    Si chiude con un successo che va oltre le aspettative la prima edizione di “Giardini di Marzo” il nuovo evento di Grossetofiere dedicato al florovivaismo mediterraneo. La giornata di domenica è quella che in assoluto ha fatto registrare quasi il tutto esaurito creando anche qualche difficoltà per raggiungere l’area espositiva. Soddisfazione unanime per i 60 espositori che hanno creduto in Grossetofiere partecipando a questa prima edizione.
    “Due fiere in tre settimane sono un record per la nostra società – ha sostenuto il presidente di Grossetofiere Riccardo Breda – come un record lo abbiamo registrato questo mese da parte degli espositori che hanno partecipato sia ad “Avanti Tutta” la fiera del mare, che a “Giardini di Marzo”. Unanimi consensi ed entusiasmo da parte degli standisti per i primi due “numero zero”, apprezzamenti che ci consentono di prevedere già per il prossimo anno uno sviluppo quantitativo e qualitativo delle due manifestazioni”.
    La fiera che si è chiusa ieri al Madonnino ha confermato il grande “appeal” tra le famiglie ed in particolare tra il gentil sesso: un’occasione per acquistare piante e fiori per giardini e terrazzi in un periodo perfetto per questo tipo di interventi.
    Il tour de force di Grossetofiere prosegue con l’allestimento del prossimo grande evento: la 32° Fiera del Madonnino dal 22 al 25 maggio. Un appuntamento che metterà a dura prova la macchina organizzativa della Spa maremmana.

    Ufficio Stampa Grossetofiere Spa

  8. Carlo Vellutini ha detto:

    Penso che un investimento come quello del Centro Fiere di Braccagni preveda intense attività nel corso della primavera e dell’estate. Quest’anno i successi di Giardini di Marzo e anche della Fiera della Nautica, oltre che delle conferme che ci saranno al Madonnino confermano questa tendenza. Fra l’altro se ben organizzati questi eventi non possono altro che avere successo in una realtà come Grosseto dove alla domenica si prende d’assalto anche il Centro Commerciale Le Palme pur di fare qualcosa!!! Questo però dovrebbe far riflettere ancora di più sulla viabilità della zona di Braccagni perché: a. non si può intasare la quattro corsie (specie quando (?) diventerà autostrada). b. per la riuscita di questi eventi non si può far fare ore e ore di code alle auto prima di arrivare ai parcheggi.
    In vista poi del Polo Logistico forse anche questo sarebbe qualcosa a cui pensare….

Lascia una risposta

Devi essere iscritto per scrivere un commento.