Atto intimidatorio verso imprenditore

Nella notte è stato bruciato in località Sticciano l’escavatore di un imprenditore agricolo, il nostro amico Mario Balestri. Si tratta di un atto gravissimo, che segue tutta una serie di atti intimidatori.

Archiviato in: LA NOTIZIA

Tag:

RSSNumero commenti (14)

Lascia una risposta | Trackback URL

  1. roberto ha detto:

    Solidarietà a Mario. Ora confidiamo nell’opera dei carabinieri della stazione di Braccagni e Roccastrada.

  2. P.Galeotti ha detto:

    Giù le mani da MARIO!!! Guai a voi!!!

    Solidarietà all’amico e paesano Mario per il gravissimo atto di delinquenza che lo ha colpito, sappiano coloro che vogliono trasformare la nostra Maremma in una terra di mafia che la gente è con Mario e lo proteggerà.

    Qui se qualcuno viola la legge, la gente onesta non china la testa, ma lo affronta e lo denuncia senza paura, noi non vi temiamo delinquenti;

    chi è delinquente deve vergognarsi di camminare per strada e temere l’ira della gente onesta e perbene, che collaborerà sempre con le forze dell’ordine.

    Guai a voi infami!!!

    • Nello ha detto:

      Non conosco bene i fatti però mi viene in mente che in una gita in Puglia, passando sia per l’autostrada per Pescara che quella al ritorno per Napoli notavo che ogni cantiere aveva la presenza di Guardie Giurate; in area di sosta, ingenuamente, chiesi ad una pattuglia della Polstrada il perchè. Secca risposta: se gli va bene i titolari rischiano il furto altrimenti gli incendiano i macchinari.
      Ha ragione Patrizio (lui è esperto vive laggiù) Mario ha subito un atto intimidatorio di stampo malavitoso, purtroppo penso, come ho più volte detto in altre occosioni , che il grosso rischio

  3. mezzolitro ha detto:

    Passando sulla strada di Lattaia fa veramente effetto vedere la carcassa bruciata di quello che era un bell’escavatore nuovo; purtroppo non è il solo caso, di recente è stato manomessa anche una condizionatrice semovente (zucchero nell’olio del motore) con un danno economico (e incazzatura) notevole.
    Di certo c’è una cosa, se per caso mi trovassi a vedere qualcuno che fa “scherzi” del genere, io vò in galera, ma quello/i vanno all’ospedale.

  4. roberto ha detto:

    Le indagini devono fare il proprio corso, ma se davvero è un vile atto intimidatorio siamo certi di una cosa: a Braccagni (e in Maremma) un certo tipo di mentalità non passerà. L’omertà non è di casa da noi.

  5. patrizio ha detto:

    Caro Gino che intendi dire con le tue parole… che cosa è che sta diventando un sito di regime e perchè?

    • gino ha detto:

      ho solo risposto a Nello, che dice di essere stato censurato

      • admin ha detto:

        Nessuno ha censurato nessuno. Davanti a certi fatti, non perdiamoci in chiacchiere fuorvianti.

        • gino ha detto:

          Nello scrive:
          20 agosto 2010 alle 15:51
          Proseguo perchè stranamente mi hanno censurato
          …che il grosso rischio sia questo specie in previsione dell’eventuale Polo Logisto.
          admin, sai leggere o scrivi cosi x scrivere…..
          Riguardo a le cosa accaduta la scorsa notte. È un atto da vigliacchi incendiare le attrezzature a e gente che lavora onestamente.

          • Nello ha detto:

            La mia era stata solo una battuta. Avevo scritto tutto quello che poi ho riportato nel secondo intervento, stranamente nel primo non risulta. Se poi Gino noti i tempi è impossibile che sia stato veramente censurato da qualcuno, se poi vuoi esaltare il regime, penso che con il blog hai sbagliato indirizzo, non è il TG1.

          • gino ha detto:

            allora meglio, cosi. w la liberta di stampa.

  6. patrizio ha detto:

    solidarietà anche a questa azienda a cui hanno tagliato la vigna….
    se cominciano a diffondersi queste cose anche da noi, la situazione è seria… dobbiamo reagire subito fin dall’inizio , condannare ed isolare chiunque ci marcia, ascoltate queste interviste da TV9

    http://www.youtube.com/tv9telemaremma#p/u/2/wB4W__cmbwg
    http://www.youtube.com/tv9telemaremma#p/u/0/3Pq2Wah3Hr0
    http://www.youtube.com/tv9telemaremma#p/u/1/a5JrVCymMNY

Lascia una risposta

Devi essere iscritto per scrivere un commento.