3 ottobre 2010: Sagra del Galletto a Camigliano

 
Per chi vuole andare a Camigliano da Grosseto, qui trovate la mappa stradale


Visualizzazione ingrandita della mappa

Sabato 2 e domenica 3 ottobre 2010 si svolgerà a Camigliano di Montalcino (Siena), in mezzo ai vigneti del Brunello, la tradizionale Sagra del Galletto. Per il terzo anno consecutivo ci sarà un appuntamento con le nostre tradizioni popolari organizzato dalla Sentinella del Braccagni  – www.braccagni.info. Ospite del pomeriggio di domenica 3 ottobre sarà infatti La Banda del Torchio, ossia il trio dei  nostri amici Davide Manini, Emo Rossi e Bianchi.

Archiviato in: LA CULTURA

Tag:

RSSNumero commenti (6)

Lascia una risposta | Trackback URL

  1. braccagni.info ha detto:

    La sagra si svolge ogni anno, dal 1975, la prima domenica di Ottobre e vuole essere un mezzo per una necessaria valorizzazione della campagna senese, uno stimolo per visitare un ambiente ricco di pregevoli bellezze naturali incontaminate, un invito a trascorrere una giornata diversa in campagna all’insegna della cordialità della gente, della pace della natura, della genuinità della tavola.
    Questi ingredienti, uniti al carattere folcloristico, culturale e gastronomico della “Festa”, hanno contribuito a far divenire la nostra Sagra del Galletto una fra le principali feste popolari del senese ed a renderla famosa ed apprezzata da tutti. In stretta collaborazione con i Quartieri Montalcinesi (Borghetto, Pianello, Ruga e Travaglio), la Sagra del Galletto rievoca, in chiave storica, le feste che nel Castello di Camigliano venivano celebrate, fin dal 1300, in onore dei Signori Ilcinesi.
    La nostra Sagra si inserisce, infatti, fra le due Feste Montalcinesi: il Torneo di Apertura delle Cacce e la Sagra del Tordo. Un corteo storico in costume fa da cornice al Torneo di druzzola fra i Quartieri Montalcinesi ed i Castelli della zona. Il “Tiro della Druzzola” viene effettuato in costumi trecenteschi e rievoca un gioco antichissimo molto praticato nelle nostre zone, tramandato di padre in figlio fino ai giorni nostri. La Druzzola (un cerchio in olivo del diametro di circa 12 cm. cerchiata in ferro) viene lanciata per mezzo di un cordino, abilmente arrotolato nella circonferenza in ferro (l’atto è detto affilamento della druzzola), che serve a dare velocità e direzione alla druzzola stessa. I lanci superano anche i 200 metri. In palio una “druzzola cerchiata in argento” per il tiratore ed una per il Quartiere od il Castello vincitore.
    L’esibizione, con danze campagnole e costumi appropriati, del Gruppo Folcloristico Il Trescone di Montalcino fà da cornice alla Sagra. I piatti che vengono serviti a Camigliano sono il frutto di antiche ricette contadine. I Galletti sono quelli “ruspanti e saporiti” adatti alla preparazione della famosa Scottiglia che necessita di un lungo periodo di cottura a fuoco lento. Tutte le carni sono preparate alla brace con carbone cotto nei boschi limitrofi. Le crostate sono cotte nel forno a legna secondo la maniera antica. Una gastronomia, quindi, prettamente campagnola e genuina. Il vino servito è il ROSSO DI MONTALCINO che si sposa molto bene con i piatti così pazientemente ed amorevolmente preparati.
    La cena del sabato e il pranzo della domenica sono su prenotazione.
    Comunicato stampa a cura del Comitato organizzatore Sagra del Galletto.

  2. braccagni.info ha detto:

    GASTRONOMIA:
    I piatti che vengono serviti a Camigliano sono il frutto di antiche ricette contadine. I Galletti sono quelli “ruspanti e saporiti” adatti alla preparazione della famosa SCOTTIGLIA che necessita di un lungo periodo di cottura a fuoco lento. Tutte le carni sono preparate alla brace con carbone cotto nei boschi limitrofi. Le crostate sono cotte nel forno a legna secondo la maniera antica.
    Una gastronomia, quindi, prettamente campagnola e genuina.
    Il vino servito è il BRUNELLO DI MONTALCINO delle varie annate che si sposa molto bene con i piatti così pazientemente ed amorevolmente preparati.
    Programma
    SABATO
    Ore 19,30 – Cena con prelibati piatti tipici locali.
    Solo su prenotazione – Tel. (335) 5695919.
    Ore 22-02 – Ballo nel locale all’aperto IL POZZO.
    DOMENICA
    Ore 11,30 – Esposizione di Cinquecento, Vespe e Moto.
    Ore 12,00 – Pranzo su prenotazione.
    Prenotazioni ed informaz. Tel. (335) 5695919 .
    Ore 14,00 – Cantori in Ottava Rima (RIME RUSPANTI) LA BANDA DEL TORCHIO.
    Ore 14,30 – Ballo del Trescone.
    Ore 15,00 – Sorteggio tiratori per il TORNEO DI DRUZZOLA.
    Ore 15,30 – TORNEO DI DRUZZOLA IN COSTUMI TRECENTESCHI.
    Ore 17,00 – Esibizione del gruppo folcloristico IL TRESCONE DI MONTALCINO.
    Ore 17,30-24 – Intrattenimenti e spettacoli vari.
    Ore 18,30-22 – Cena self-service.
    Agli stands gastronomici, oltre alla famosa scottiglia di galletto, saranno serviti prelibati piatti tipici locali.
    Degustazione e vendita dei vini di Montalcino.

  3. braccagni.info ha detto:

    Se volete andare a Camigliano di Montalcino alla Sagra del galletto a mangiare, ricordiamo che obbligo la prenotazione al 335-5635919.
    Ma sbrigatevi, perchè, per esempio, domenica a pranzo è già tutto pieno.
    Per forza, ci sono “Rime ruspanti” con La Banda del Torchio!!

  4. braccagni.info ha detto:

    Veramente una bella giornata quella passata a Camigliano di Montalcino, tra i vigneti del Brunello. Una giornata all’insegna delle tradizioni popolari toscane: ballo del trescone, druzzola, e grande successo della Banda del Torchio, nello spettacolo oragnizzato da La Sentinella del Braccagni/Gruppo Galli Silvestro. Hanno cantato dalle ore 14 alle 18 continuativamente, poi siamo andati via, ma probabilmente sono sempre lì ad allietare il numerosissimo pubblico intervenuto. Il prossimo anno si replica. Ci ha fatto piacere la presenza di molti amici de La Sentinella giunti non solo da Grosseto, ma anche da località piuttosto lontane.

Lascia una risposta

Devi essere iscritto per scrivere un commento.