100 e + foto all’interno 100 e + foto dell’inaugurazione Nuova Sede Centro di Promozione Sociale

 

Archiviato in: FOTO VIDEO E MUSICALA VITA DI PAESE

Tag:

RSSNumero commenti (17)

Lascia una risposta | Trackback URL

  1. braccagni.info ha detto:

    Crediamo che questa notizia, come quella della riqualificazione degli impianti sportivi, siano destinate ad avere un ruolo importante nel futuro della nostra frazione.

  2. maria caselli ha detto:

    Premettendo che sono felice che l’ex asiso vada in qualche modo nelle mani del paese ,aggiungo però, che nel paese di Braccagni non c’è altra struttura disponibile per L’INTERA POPOLAZIONE, per i ragazzi, per i bambini,per gli adulti, quindi sarebbe stato più opportuno, secondo me, che l’ex asilo (tra l’altro voluto ed iniziato a costruire grazie alla popolazione del Braccagni)andasse ad uso dell’intera popolazione e non di un numero esiguo di persone.Per me doveva diventare una struttura a pro dell’intero paese,un centro del quale TUTTI avrebbero potuto usufruire nel rispetto reciproco e nella comunione; un centro culturale, di svago,musicale,dove scambiare idee, culture,arti…peccato

    • Nello ha detto:

      Maria, hai ragione da vendere quando dici che l’ex asilo è una struttura voluta e, in parte, finanziata dai braccagnini e quindi , di conseguenza, dovrebbe essere per tutti.
      C’è però un errore di fondo che ha coinvolto anche il nostro Amministratore e ciò contribuisce anche alle tue conclusioni. Sono ormai alcuni anni, sicuramente più dei due che mi vedono Segretario, che il Centro Anziani, come dizione e finalità, non esiste più, ora la dizione esatta è Centro di Promozione Sociale, con questo intendendo dire che il “sociale” è di tutti, in pratica dai bambini in su, ciò esaltato dal fatto che non esiste più un limite minimo di età per iscriverci, il limite esiste solo per votare ed essere eletti per le cariche direttive del Centro stesso (18 anni).
      Come C.P.S. ci siamo già moossi verso il bambini dando il nostro contributo alle feste del Natale degli ultimi due anni in collaborazione con i negozianti del Centro Commerciale (che d’ora in poi, se decidono di continuare le tradizione, non avranno più problemi meteo, in quanto al limite facile spostarsi nell’ex asilo), quest’anno abbiamo ripristinato la Festa degli Alberi con la partecipazione degli alunni (non nella data canonica di quando la facevamo noi, ma solo perchè per aspetti lòogistici non si è potuto) festa che è stata un successo. E’ chiaro, come per tutto, avremo bisogno di esperienza e tempo, ma credo, con un Presidente vulcanico come Bruno, riusciremo a coinvolgere anche gli adolescenti.
      Altra cosa da non sottovalutare è che la struttura verrà sfruttata per tutte le attività pubbliche dell’Amministrazione comunale, considerando anche che sono state soppresse le Circoscrizioni per cui bisogna vedere come il Comune di Grosseto sopperirà, in altre realtà alcune funzioni, non solo sociali, sono state assegnate ai Centri.
      Inoltre da anni il Comune ha steso un documento ben preciso per l’uso del suo patrimonio dato in gestione ad Enti o privati, penso quindi che anche per l’ex asilo porrà dei vincoli (su questo non so nulla, è solo una mia supposizione).

      • robino ha detto:

        Ottima iniziativa direi, stride fortemente con il grande inganno alla popolazione sulla vicenda della zona industriale però!
        Magari il 28 prossimo invece di seppellire definitivamente questo paese si ricorderanno che ci abitano davvero esseri umani…o no?

        • Nello ha detto:

          Devo essere onesto, sai che sul polo la penso come te,ma sarebbe l’ora di non mischiare le cose sempre e solo con il polo.
          Da quando è presidente del CPS Bruno ha sempre lavorato per raggiungere questo scopo e se solo ora siamo arrivati (speriamo) alla conclusione non c’entra niente né la situazione polo né tanto meno le prossime elezioni: il motivo principale era da parte della Diocesi, ma solo per motivi organizzativi in quanto un mezzo sì esiste da tempo, il motivo frenante è statao la sostituzione di don Luigi, il Vescovo ha voluto sapere le intenzioni del nuovo parroco, e mi sembra che don Maurizio sia arrivato negli ultimi mesi del 2010, quindi dirrei, tenendo conto della burocrazia, la risposta sia stata data in tempi brevi.
          Se non vado errato Bruno è stato eletto la prima volta nel 2006, ricordo che i primi spifferi (ora siamo alla bora di qualche settimana fa, 165Km/ora)hanno cominciato ad investirci all’inizio estate 2009, quindi….

          • Patrizio G. ha detto:

            Ora che l’asilo è del centro di promozione sociale, questo ha una sede sicura, credo che dopo la sede occorra anche ricercar di dare concretezza agli scopi che il nome denuncia… la promozione sociale.
            Quindi propongo al centro di promozione sociale, per il tramite del suo segretario, Nello Lolini, di organizzare una serata di informazione della popolazione prima del 28 marzo, per dire quello che di sociale a braccagni, il partito Democratico di Grosseto sta distruggendo, cioè la vita, il benessere, la vivibilità sociale del paese.
            Perchè in due anni a questa parte il centro anziani prima e il centro sociale ora non si sono mai impegnati per diffondere la verità tra i suoi associati?
            Non è mai troppo tardi per rimediare agli errori o alle disattenzioni, riuniamo i nostri vecchi e chi è iscritto al centro sociale e parliamo di sociale… del polo logistico industriale che distruggerà la nostra vita sociale e civile.

          • robino ha detto:

            Nello come ben sai non solo appoggio il grande lavoro svolto da Bruno e da tutto il circolo anziani che stà veramente movimentando la vita anche dei non vecchietti come te ma direi che… lo ammiro!
            Quello a cui mi riferisco è il comportamento dell’Amministrazione che si è fregiata (giustamente) di questa operazione che le fà onore e poi ci regala un bel polo industriale in casa.

  3. Carlo Vellutini ha detto:

    Penso che il Polo Logistico sia una cosa, le scelte dell’amministrazione sugli impianti sportivi e sull’ex ex asilo sia un’altra. Da distinguere. Diamo merito al merito. Sull’ex asilo il Sindaco ne ha e glieli dobbiamo riconoscere. Così come per gli impianti sportivi li hanno il vice sindaco Borghi e l’assessore Canuti. Chiaramente se sul Polo ci sono responsabilità (politiche) vanno denunciate come tutti noi stiamo facendo. Però dobbiamo anche pensare che il nostro paese ha una vita. Che se domani dovessero farlo e se la nostra battaglia sarà persa noi continuiamo ad abitare qui (o almeno io lo farò) e che comunque servono strutture. Dunque credo che sia giusto dare meriti dove ci sono e fare critiche dove è giusto porle. Ma non ridurre tutto sempre e solo al Polo. Quella è una mostruosità cui ci dobbiamo opporre con un giusti mezzi, ma senza generalizzare. Non buttiamo tutto nel solito calderone altrimenti perdiamo di credibilità. Ed è facile che ciò accada specie di fronte alle elezioni e con la corsa dei partiti a strumentalizzare questo argomento.
    Quanto sollevato invece da Maria è giusto, anche se credo che vada precisata una cosa. Per dare in gestione l’asilo alla popolazione ci vuole un soggetto gestore. Ad oggi chi può essere più vicino a questo (non esistendo una Pro Loco) è il Centro per la Promozione Sociale che ha oltre 300 iscritti. Senza dimenticare che se non ci fosse stata l’opera fondamentale di Bruno nel convincere il Sindaco, ma anche la Curia, l’ex asilo non si sarebbe reso disponibile per un uso più ampio di quello delle attività parrocchiali. Dunque la considerazione è giusta, ma al momento sarebbe mancato un soggetto ad hoc per gestire l’asilo in maniera differente.

  4. Gli Anta ha detto:

    Inaugurazione nuova sede:
    Domenica 27 marzo alle ore 15,30 alla presenza del Sindaco di Grosseto EMILIO BONIFAZI saranno consegnati al C.P.S. “Gli Anta” i locali ex asilo parrocchiale.
    La cittadinanza è invitata a partecipare.
    Al termine sarà offerto un rinfresco.

    • Carlo Vellutini ha detto:

      Purtroppo non ci sarò visto che alle 15 gioca il Grosseto contro il Cittadella (stavolta tocca di domenica)…ricordatevi anche che alle 16 (visto che cambia l’orario) gioca il Braccagni contro l’Orbetello…dunque fate veloci!!! 😉

    • mezzamestola ha detto:

      Il Sindaco ha il coraggio di venire a braccagni dopo la figuraccia fatta con il polo logistico?

      e ci viene il giorno prima, il 27, mentre il giorno 28 farà votare la trasformazione della zona agricola dello spiga a zona industriale per soddisfare le richieste della PILT a danno della gente di braccagni e montepescali, alla quale ha prima promesso che avrebbe ascoltato le loro richieste di non farlo e poi invece ha risposto disponendo il contrario di quello che ha promesso…

      se il 27 fossi a braccagni andrei a fischiarlo.

  5. gli anta ha detto:

    Domenica 27 marzo alle ore , avverrà la consegna al nostro centro dei locali ex-asilo. Sarà presente il Sindaco Emilio Bonifazi il cui impegno per la soluzione della annosa questione è stato determinante. Un ringraziamento particolare va al Parroco e la Diocesi per la disponibilità dimostrata, d’altra parte uno stabile di quelle caratteristiche non può essere sottoutilizzato; nel corso degli anni abbiamo come Centro fatto piccoli interventi, senza dubbio insufficienti, ora sarà ns. cura mantenere la strttura in efficienza, con la buona volontà di tutti.
    Programma.
    ore , taglio del nastro
    ore saluto del Presidenete del c.P.S.
    Intervento del Sindaco e delle autorità presenti.
    Al termine sarà offerto un rinfresco.
    Considerata la portata dell’evento contiamo vivamente sulla tua presenza e ti prego estendere l’invito anche a tuoi amici e conoscenti.
    Il presidente

    • Patrizio G. ha detto:

      Sono un tesserato degli ANTA, e quindi ritengo di avere diritto ad esprimere la mia opinione in merito alla vicenda ‘ex asilo’; sono contento che l’asilo sia stato dato all’associazione, il suo presidente peraltro è veramente una persona attiva e meritava la fiducia che gli è stata riposta sia dalla Diocesi , dal Parroco e dal’amministrazione comunale.

      Sono però, oltre che associato agli anta anche cittadino di Braccagni… e siccome non ho problemi di sdoppiamen to della personalità, e soprattutto mi ritengo una perosna coerente, non riesco a sorridere al sindaco un giorno si e l’altro no….

      insieme alla soddisfazione per la consegna dell’asilo, c’è in me una forte nota di rammarico ed amarezza… lo stesso Sindaco che verrà a raccogliere gli applausi, proprio a ridosso della campagna elettorale, ha però, pochi giorni prima proprio in quella struttura, promesso che avrebbe tenuto conto del no che la gente di Braccagni ha espresso sul polo, e che avrebbe casomai ripensato alla localizzazione in base a quanto le ferrovie decidevano circa lo scalo merci… lo stesso sindaco che poi il 28 voterà e farà votare ai suoi la perimetrazione industriale dei terreni dello Spiga. Il Sindaco che verrà a crogiolarsi dell’assegnazione dell’asilo agli anta… non crederà di fare campagna elettorale, perchè se da un lato ha fatto bene a favorire l’assegnazione dell’asilo agli anta, cosa peraltro normale, questo non basta sulla bilancia elettorale a controbilanciare il suo negativo comportamento verso i cittadini di Braccagni e Montepescali riguardo all’imposizione del Polo attaccato al paese. La coerenza è una virtù che non appartiene a questa amministrazione, almeno riguardo al caso ‘polo logistico…’

  6. braccagni.info ha detto:

    Già da questa mattina gli attivisti del Centro Gli Anta sono operativi per preparare la giornata di domani, dove parteciperanno sia il Sindaco che il Vescovo.
    In un momento di crisi per l’associazionsmo, un Centro che aumenta i suoi soci è un fatto positivo, come un fatto importante per la vita dell’Associazione Gli Anta è la giornata di domani dove saranno consegnate le chiavi dell’ex-asilo.
    A proposito: chi venne ad inauguare l’asilo? Visto che di braccagnini doc ce ne sono rimasti pochi lo diciamo noi: l’On. Bucciarelli Ducci.

  7. braccagni.info ha detto:

    Veramente bella e partecipata cerimonia di consegna dei locali dell’ex-asilo al Centro Anziani Gli Anta.

  8. Granocchiaio ha detto:

    prima piccola selezione foto inaugurazione: seguiranno altre, oltre 100 foto dei partecipanti
    sequenza: dall’arrivo, al taglio dl nastro, targa ricordo dell’inaugurazione, discorso autorità, dai vecchi ai meno vecchi, dai giovani ai giovanissimi, e prima di un fiorito prato primaverile i due indegni fotografi che hanno realizzato il servizio (perdipiù anche cugini!)

  9. Granocchiaio ha detto:

    riportiamo qui il discorso tenuto da BRUNO TERZO (il Popi per gli amici) Presidente del CENTRO DI PROMOZIONE SOCIALE di BRACCAGNI

    Braccagni 27 Marzo 2011
    Carissimi ,

    il protocollo in queste occasioni dice che devo essere io, in qualità di presidente del C.P.S. Gli Anta, a dare il benvenuto alle autorità intervenute ed a tutti voi e lo faccio davvero volentieri.
    Quella di oggi è e rimarrà una data storica nella vita della nostra associazione. Da oggi in occasione delle nostre iniziative non dovremo più dire che i posti sono esauriti per le limitate capacità recettiva della vecchia sede e quindi di fatto limitare la volontà di stare insieme, in questo momento dove l’associazionismo è così in crisi; con questi locali a disposizione ci proponiamo non solo accontentare tutti ma anzi di incrementare il numero dei soci, quando siamo in tanti si possono fare cose belle destinate a tutti, talvolta c’è più necessità di una parola e di un po’ di compagnia, che di un pezzo di pane, voglio ricordare che al Centro si possono iscrivere tutti i maggiorenni e non più necessariamente solo gli anziani o come qualcuno pensa i pensionati.
    E’ doveroso da parte mia comunque ricordare che fino ad oggi le manifestazioni più grosse sono state sempre fatte in questi locali grazie alla disponibilità di Don Luigi prima e di don Maurizio poi e per questo voglio esprimere loro i sensi del più vivo ringraziamento per la comprensione che ci hanno sempre dimostrato in passato e, per il futuro, voglio dire grazie alla Parrocchia, quale proprietaria, e alla Curia Vescovile che , avendo ben presenti le necessità ed i costi che la conservazione di questo stabile richiede, ha autorizzato la locazione al Comune, affinché il patrimonio sia salvaguardato e questo anche a nome della popolazione tutta che da sempre considera l’Asilo come un bene comune, qui hanno fatto le scuole materne delle suore i nostri figli e i nostri nipoti , motivi per cui la cittadinanza è particolarmente legata a questa struttura.
    Un ringraziamento a S.E. Mons. Vescovo per questa sua presenza tra di noi. Credo di poter affermare che Braccagni è un po’ nel cuore di S.E. è stata infatti la prima parrocchia visitata ufficialmente dopo la sua venuta a Grosseto di questo lo ringraziamo ancora.
    Voglio ora ringraziare il Sindaco di Grosseto EMILIO BONIFAZI per l’impegno suo personale e a cascata di tutta la Amministrazione , per la felice conclusione della vicenda, è un ringraziamento sentito , Vi posso assicurare che trovare il tempo che ha dedicato nei mesi alla operazione coordinando i vari uffici a seconda delle specifiche competenze non è cosa da poco , ma è una cosa che ha fortemente voluto e che fortunatamente è stata raggiunta.
    Colgo l’occasione per dire all’amico Emilio un altro grazie per non aver mai fatto mancare la sua presenza alle nostre manifestazioni, tant’è che ora non fa neanche più notizia la presenza del Sindaco a Braccagni, in altri tempi era un evento, ora è una cosa scontata e contiamo che si prosegua cosi.
    All’amico Emilio ancora un grazie, e questa è una cosa personale, per non avermi mai spedito al Paese del Balocchi per quanto gli ho rotto le scatole e francamente me lo sarei più volte meritato..
    Grazie a Voi tutti per la partecipazione e vi ricordo che dopo sarà offerto un rinfresco.
    Ora passo la parola a S.E. e al Sindaco per due parole .
    Grazie a tutti

Lascia una risposta

Devi essere iscritto per scrivere un commento.