Mestieri Negletti

Archiviato in: I RICORDI E I PERSONAGGILA CULTURA

RSSNumero commenti (1)

Lascia una risposta | Trackback URL

  1. Granocchiaio ha detto:

    Dei mestieri negletti

    Ci son mestieri che sono decaduti perché l’oggetto non è più in uso, o perlomeno in uso così limitato da essere assai difficile da tirare avanti, ovviamente soprattutto per ragioni economiche. Altre volte i mestieri spariscono perché “pare” non economicamente valido far riparare l’oggetto. Viene a mente per la prima ipotesi l’impagliatore di fiasche, fiaschi e damigiane.
    Ma anche il sarto di paese. Per il secondo caso viene a mente il riparatore di ombrelli, o di occhiali, ma anche il ciabattino, pur che per quest’ultimo qualche benemerito (e intelligente) sopravvissuto si trova.
    Ci sono poi dei mestieri che sono spariti pur essendo ancora di notevole interesse ed utilità. Mestieri che risolverebbero molti problemi ai cittadini e potrebbero dare anche un più che discreti reddito all’artigiano che volesse riprendere il mestiere.
    Mi riferisco all’arrotino. Una volta passava nei paesi prima con la bicicletta opportunamente attrezzata che una volta ferma veniva trasformata a stazione di arrotatura con la pietra ad acqua azionata dai pedali della bici messa su di un cavalletto. Ma anche più recentemente con un’Ape della Piaggio o un piccolo furgoncino attrezzato di tutto punto per arrotare coltelli e forbici. Tutti abbiamo in casa coltelli che avrebbero bisogno ogni tanto di essere affilati, per non parlare poi di negozianti come i salumieri e i macellai, che mi risulta sono letteralmente alla disperazione perché non sanno più dove andare a farsi arrotare i propri utensili.
    Magari non sarà un mestiere per decine di persone, ma sono convinto che per tutta la provincia almeno un paio di arrotini troverebbero utile e ben retribuita occupazione.
    Allora forza vediamo di incoraggiare qualche giovane che di ce di non sapere dove andare a lavoro.
    Senza bandi camerali, comunali, provinciali, regionali, nazionali o della Comunità Europea.

Lascia una risposta

Devi essere iscritto per scrivere un commento.