A cena con tè (e pesce)

*

A cena con tè

 

Sotto gli auspici di Slow Food Grosseto e con la collaborazione di Ethnicfood di Alessandra Tonini si è svolta una serata dedicata al tè.

Questa la presentazione da parte della docente Linda Reali:

La cena di questa sera s’inserisce all’interno di un progetto volto a diffondere la cultura del tè.

Attraverso la sua storia millenaria da Oriente a Occidente, dai silenzi dei monasteri buddisti all’allegro brusio delle tea houses, dalle antiche vie carovaniere alle tratte globali, il tè ha sempre accompagnato l’uomo.

Si è guadagnato il primato di bevanda più bevuta al mondo e ha insegnato all’uomo le virtù della lentezza e dell’armonia. Alla frenesia della vita quotidiana e al consumismo distratto, il tè risponde con la pazienza e il rigore che servono per coltivare, lavorare le foglie e preparare un infuso che accarezza i sensi e stimola la mente.

Obiettivo degli incontri, realizzati in collaborazione con Ethnicfood di Grosseto e Slow Food di Grosseto, è aprire una finestra sul variegato mondo del tè: la storia, le tecniche di produzione e i metodi di degustazione, le sue virtù salutari e il suo impatto nel mondo di oggi.

Linda Reali

Questo il

Menù

Insalata di mare

Tè verde Sencha con mate, lemon grass, alga wakame

Grigliata di mare

Tè verde tostato Houjicha

Gelato con Tè Matcha in polvere

Tè verde Sencha con bergamotto e agrumi

 

Scrive il Granocchiaio:

è stata una serata veramente molto piacevole. Ma anche molto interessante e stimolante. La bravura della docente Linda Reali ci ha svelato e illustrato le varie miscele di tè e le loro caratteristiche.

Il Tè è stato consumato ovviamente freddo (e non zuccherato). Ad ogni portata e cambio di Tè veniva fatto annusare il miscuglio “asciutto” per notare ancor di più profumi e sentori.

Semplicemente stupefacente la riuscita degli abbinamenti Tè – piatti di pesce. Solo provando ci si può rendere conto di quanto siano validi.

È una interessante apertura culturale quella di poter conoscere bevande e abbinamenti di altri mondi. Possibile però solo sotto la guida di conosce la materia.

Tutti gli intervenuti hanno apprezzato la serata ripromettendosi di ripeterla con nuovi abbinamenti e nuove miscele.

004

007

008

 

Ci segnalano che veramente proprio tutti tutti non abbiano adeguatamente compreso e apprezzato l’abbinamento: ad un certo momento un insofferente ha chiesto al cameriere di portargli una bottiglia di vino bianco, perché lui “non resisteva”.

Sicuramente avrà pagato l’extra di tasca sua.

O forse no?

Archiviato in: IL MANGIARE ED IL BERELA CULTURALE MANIFESTAZIONI

RSSNumero commenti (1)

Lascia una risposta | Trackback URL

  1. Granocchiaio ha detto:

    Sotto gli auspici di Slow Food Grosseto e con la collaborazione di Ethnicfood di Alessandra Tonini si è svolta una serata dedicata al tè.

    Questa la presentazione da parte della docente Linda Reali:

    La cena di questa sera s’inserisce all’interno di un progetto volto a diffondere la cultura del tè.

    Attraverso la sua storia millenaria da Oriente a Occidente, dai silenzi dei monasteri buddisti all’allegro brusio delle tea houses, dalle antiche vie carovaniere alle tratte globali, il tè ha sempre accompagnato l’uomo.

    Si è guadagnato il primato di bevanda più bevuta al mondo e ha insegnato all’uomo le virtù della lentezza e dell’armonia. Alla frenesia della vita quotidiana e al consumismo distratto, il tè risponde con la pazienza e il rigore che servono per coltivare, lavorare le foglie e preparare un infuso che accarezza i sensi e stimola la mente.

    Obiettivo degli incontri, realizzati in collaborazione con Ethnicfood di Grosseto e Slow Food di Grosseto, è aprire una finestra sul variegato mondo del tè: la storia, le tecniche di produzione e i metodi di degustazione, le sue virtù salutari e il suo impatto nel mondo di oggi.

    Linda Reali

    Questo il

    Menù
    Insalata di mare
    Tè verde Sencha con mate, lemon grass, alga wakame
    Grigliata di mare
    Tè verde tostato Houjicha

    Gelato con Tè Matcha in polvere
    Tè verde Sencha con bergamotto e agrumi

    Scrive il Granocchiaio:

    è stata una serata veramente molto piacevole. Ma anche molto interessante e stimolante. La bravura della docente Linda Reali ci ha svelato e illustrato le varie miscele di tè e le loro caratteristiche.
    Il Tè è stato consumato ovviamente freddo (e non zuccherato). Ad ogni portata e cambio di Tè veniva fatto annusare il miscuglio “asciutto” per notare ancor di più profumi e sentori.
    Semplicemente stupefacente la riuscita degli abbinamenti Tè – piatti di pesce. Solo provando ci si può rendere conto di quanto siano validi.
    È una interessante apertura culturale quella di poter conoscere bevande e abbinamenti di altri mondi. Possibile però solo sotto la guida di conosce la materia.
    Tutti gli intervenuti hanno apprezzato la serata ripromettendosi di ripeterla con nuovi abbinamenti e nuove miscele.

    Ci segnalano che veramente proprio tutti tutti non abbiano adeguatamente compreso e apprezzato l’abbinamento: ad un certo momento un insofferente ha chiesto al cameriere di portargli una bottiglia di vino bianco, perché lui “non resisteva”.
    Sicuramente avrà pagato l’extra di tasca sua.
    O forse no?

Lascia una risposta

Devi essere iscritto per scrivere un commento.