Addio mio monumento del Ca..o, pardon del Mazzo

*

449 quadro pisicatoio danneggiato

Era l’11 giugno 2008  quando fui invitato da Roberto Fidanzi a scrivere un pezzo sul nascente blog: il pezzo si intitolava semplicemente GUERRINO

http://sentinelladelbraccagni.wordpress.com/2008/06/11/guerrino/

 

Presi lo spunto dall’odissea vissuta da Guerrino nel tentare di far erigere un Monumento ai Caduti per la Patria, riferito alla Prima Guerra Mondiale, la cosiddetta “GRANDE GUERRA”.

Già mi era entrato nell’occhio quella specie di monumento dalla forma assai strana e inusuale, che qualificai al momento come “a testa di minchia”. Bastava guardarlo, pareva un mausoleo intitolato e finalizzato ai corporali bisogni umani.

Messo in quello spazio divenuto poi per tutti “IL  PARCHINO”,  tanto per dare una dimensione al luogo, venne facile pensare che quella location poteva essere quella destinata  al monumento pensato per i caduti.

Proprio in quei giorni era in costruzione sulla via dei Garibaldini una nuova costruzione con uno stile e dalle sembianze assolutamente inedite per Braccagni. Rimasta fortunatamente senza imitatori.  Dopo il monumento “a testa di minchia” ne avremmo avuto uno quindi “a testa quadra”. Ambedue riconducibili alla grande famiglia dei “monumenti del…..Mazzo”.

Mentre il secondo aveva delle solide fondamenta e grande fruibilità, per il “monumento a testa di minchia” le cose si misero subito male. Non trovandosi in un luogo molto frequentato, che so io, per esempio una piazza (che ci siamo voluti negare in paese), ma neanche uno scherzo di Centro Commerciale.

E allora un po’ per il mancato uso quotidiano, un po’ per lo stolto vandalismo dei soliti noti, il manufatto ha iniziato un veloce quanto inesorabile decadimento. Erano anni che nastri bianco rossi facevano foglia di fico a rotture e danneggiamenti alla struttura e al proprio macchinario.

Finché ieri arriva la notizia: “PIOGGIA DI SOLDI PER I VESPASIANI PUBBLICI”. Si scopre così che le 13 installazioni del comune sono bisognose di restauro.

E così si legge che nei BAGNI di Via Giotto andranno sostituiti i pezzi non funzionanti. Idem per i due di Via Ximenes.  Come pure per la TOILETTE di Piazza De Maria e Via Porciatti. Alla stazione verrà sostituito il validatore. Grosso intervento vicino all’Ospedale, molti pezzi da sostituire. Scheda CPU da sostituire all’Alberese e interventi al GABINETTO PUBBLICO di Montepescali. Tirata a lucida per il BAGNO di Principina a Mare e particolare attenzione per le TOILETTE di Via Marradi e del Tombolo a Marina di Grosseto. ovviamente per tutti pulizia dagli immancabili graffiti.

E per Braccagni?

Eh, per noi trattamento speciale.

Quello di Braccagni verrà SMANTELLATO, come spiega il Comune nella determina dirigenziale  1226 del 7 agosto, perché “oltre a essere poco utilizzato ha carenze strutturali tali da rendere sconveniente un intervento di riparazione”.

Prendi, incarta e porta a casa!

Però!

A BRACCAGNI RITORNERÀ UNA TOILETTE PUBBLICA SOLO SE RICHIESTO AL COMUNE DAI RESIDENTI DELLA FRAZIONE.

 

Qualche piccola riflessione circa il degrado.

Sono anni che il VESPASIANO di Braccagni era guasto. Segnalazioni dopo segnalazioni non è stato fatto mai niente di risolutivo. Solo dopo diverse insistenze è stato messo un nastro bianco rosso per indicare il pericolo di motori e impianti elettrici scoperti

Che molti danneggiamenti siano opera di stolti vandali non ci piove. Mi domando se anche stavolta si deve tirare in ballo LA CASTA o si è disposti ad ammettere che il marcio è anche ai nostri livelli?

 

Non essendoci più la circoscrizione in quale forma I RESIDENTI DELLA FRAZIONE POSSONO FARE RICHIESTA DI UNA NUOVA TOILETTE PUBBLICA?

Nota: come molti avranno già visto il nostro LICITE è già stato smontato e portato via.

 

Archiviato in: EDITORIALELA NOTIZIALA VITA DI PAESETATZEBAO

RSSNumero commenti (3)

Lascia una risposta | Trackback URL

  1. Granocchiaio ha detto:

    Era l’11 giugno 2008 quando fui invitato da Roberto Fidanzi a scrivere un pezzo sul nascente blog: il pezzo si intitolava semplicemente GUERRINO

    http://sentinelladelbraccagni.wordpress.com/2008/06/11/guerrino/

    Presi lo spunto dall’odissea vissuta da Guerrino nel tentare di far erigere un Monumento ai Caduti per la Patria, riferito alla Prima Guerra Mondiale, la cosiddetta “GRANDE GUERRA”.

    Già mi era entrato nell’occhio quella specie di monumento dalla forma assai strana e inusuale, che qualificai al momento come “a testa di minchia”. Bastava guardarlo, pareva un mausoleo intitolato e finalizzato ai corporali bisogni umani.

    Messo in quello spazio divenuto poi per tutti “IL PARCHINO”, tanto per dare una dimensione al luogo, venne facile pensare che quella location poteva essere quella destinata al monumento pensato per i caduti.

    Proprio in quei giorni era in costruzione sulla via dei Garibaldini una nuova costruzione con uno stile e dalle sembianze assolutamente inedite per Braccagni. Rimasta fortunatamente senza imitatori. Dopo il monumento “a testa di minchia” ne avremmo avuto uno quindi “a testa quadra”. Ambedue riconducibili alla grande famiglia dei “monumenti del…..Mazzo”.

    Mentre il secondo aveva delle solide fondamenta e grande fruibilità, per il “monumento a testa di minchia” le cose si misero subito male. Non trovandosi in un luogo molto frequentato, che so io, per esempio una piazza (che ci siamo voluti negare in paese), ma neanche uno scherzo di Centro Commerciale.

    E allora un po’ per il mancato uso quotidiano, un po’ per lo stolto vandalismo dei soliti noti, il manufatto ha iniziato un veloce quanto inesorabile decadimento. Erano anni che nastri bianco rossi facevano foglia di fico a rotture e danneggiamenti alla struttura e al proprio macchinario.

    Finché ieri arriva la notizia: “PIOGGIA DI SOLDI PER I VESPASIANI PUBBLICI”. Si scopre così che le 13 installazioni del comune sono bisognose di restauro.

    E così si legge che nei BAGNI di Via Giotto andranno sostituiti i pezzi non funzionanti. Idem per i due di Via Ximenes. Come pure per la TOILETTE di Piazza De Maria e Via Porciatti. Alla stazione verrà sostituito il validatore. Grosso intervento vicino all’Ospedale, molti pezzi da sostituire. Scheda CPU da sostituire all’Alberese e interventi al GABINETTO PUBBLICO di Montepescali. Tirata a lucida per il BAGNO di Principina a Mare e particolare attenzione per le TOILETTE di Via Marradi e del Tombolo a Marina di Grosseto. ovviamente per tutti pulizia dagli immancabili graffiti.

    E per Braccagni?

    Eh, per noi trattamento speciale.

    Quello di Braccagni verrà SMANTELLATO, come spiega il Comune nella determina dirigenziale 1226 del 7 agosto, perché “oltre a essere poco utilizzato ha carenze strutturali tali da rendere sconveniente un intervento di riparazione”.

    Prendi, incarta e porta a casa!

    Però!

    A BRACCAGNI RITORNERÀ UNA TOILETTE PUBBLICA SOLO SE RICHIESTO AL COMUNE DAI RESIDENTI DELLA FRAZIONE.

    Qualche piccola riflessione circa il degrado.

    Sono anni che il VESPASIANO di Braccagni era guasto. Segnalazioni dopo segnalazioni non è stato fatto mai niente di risolutivo. Solo dopo diverse insistenze è stato messo un nastro bianco rosso per indicare il pericolo di motori e impianti elettrici scoperti

    Che molti danneggiamenti siano opera di stolti vandali non ci piove. Mi domando se anche stavolta si deve tirare in ballo LA CASTA o si è disposti ad ammettere che il marcio è anche ai nostri livelli?

    Non essendoci più la circoscrizione in quale forma I RESIDENTI DELLA FRAZIONE POSSONO FARE RICHIESTA DI UNA NUOVA TOILETTE PUBBLICA?

    Nota: come molti avranno già visto il nostro LICITE è già stato smontato e portato via.

  2. mezzolitro ha detto:

    Visto ranocchio come passa alla svelta il tempo cazzeggiando? Mi sembra ieri che ci si accapigliava sui monumenti (veri&presunti) di Braccagnopoli e tra trippole e trappole sò passati sei anni.

    • Granocchiaio ha detto:

      vorresti di’ che è finito il tempo del Nido e dell’Asilo e che finalmente saremo ammessi alla prima Elementare?
      Eureka! Le elementari! La mia passione!

Lascia una risposta

Devi essere iscritto per scrivere un commento.