Bambino azzannato da un cane: “Avevamo chiesto più volte al padrone di tenerlo legato” “No tranquilli, è un cane buono, non ha mai fatto il male a nessuno. Al limite vi fora il materassino ”

*

448 image

“Accanto a noi c’era un giovane, con una ragazza, che avevano un rottweiler legato con il guinzaglio. Dopo un po’ lui ha liberato il cane e l’ha portato con s a fare il bagno. All’inizio padrone e cane erano vicini, poi l’animale ha cominciato a fare i suoi comodi. E andava dove stavano i bimbi piccoli. Per due volte è arrivato vicino a due ragazzini che avevano un materassino. Io seguivo tutta la scena. La mia fidanzata mi parlava, ma io non l’ascoltavo più perché ero concentrato su quel cane: così grosso, lasciato libero a sguazzare accanto ai bambini …. ero preoccupato. E anche i genitori di quel piccini hanno richiamato il padrone chiedendogli di tenere il cane a bada: sarà stato non meno di 60 chili. Erano tutti in mare e a un certo tratto quel cane ha anche inseguito una ragazzina, senza morderla. Su uno scoglio c’era un bimbo che faceva dei tuffi con gli amichetti, a pochi passi dal padre e dalla sorellina. Lui s’è tuffato e quando è riemerso s’è trovato addosso questo cane enorme. Ho sentito un urlo fortissimo: il cane aveva preso in bocca la testa del bimbo. Io l’ho visto prenderlo per i capelli. Per staccarlo è stato necessario l’intervento del padrone, oltre che al padre del bimbo. Il piccino piangeva, l’hanno portato via in barella, aveva grosse ferite al volto”

…….. Gli agenti raccolgono le testimonianze dei presenti e prendono contatto col trentenne di Quarrata, che viene multato perché ha lasciato il cane libero: una sanzione di appena 50 euro. Così prevede il regolamento. L’uomo inoltre ha un’assicurazione, di cui lascia gli estremi ai vigili. Il giovane rischia anche sul piano penale: per le lesioni è prevista una querela di parte che dovrà essere presentata entro 90 giorni dal padre del ferito.

IL TIRRENO 29 gosto 2015

 

Operato in chirurgia plastica il bimbo morso dal cane. La madre: “Denunceremo il proprietario”

Livorno, parlano i genitori del piccolo di 8 anni ferito alla Cala del Leone: “Sta meglio, il peggio è passato. Ma non è giusto che si lasci libero un cane di quella taglia, questa storia deve finire”

IL TIRRENO 29 agosto 2015

 

Operato il bimbo morso dal cane: oltre 100 punti alla testa. La madre: «Denunceremo il proprietario»

Livorno, parla la madre: «Il chirurgo plastico ha dovuto dargli oltre cento punti alla testa ma il peggio è passato». È ricoverato a Pisa. «Non è giusto che si lasci un cane di quella taglia libero, questa abitudine deve finire»di Juna Goti

IL TIRRENO 30 agosto 2015

 

Ogni commento mi pare superfluo. o no?

 

Archiviato in: LA NOTIZIA

RSSNumero commenti (2)

Lascia una risposta | Trackback URL

  1. Granocchiaio ha detto:

    “Accanto a noi c’era un giovane, con una ragazza, che avevano un rottweiler legato con il guinzaglio. Dopo un po’ lui ha liberato il cane e l’ha portato con s a fare il bagno. All’inizio padrone e cane erano vicini, poi l’animale ha cominciato a fare i suoi comodi. E andava dove stavano i bimbi piccoli. Per due volte è arrivato vicino a due ragazzini che avevano un materassino. Io seguivo tutta la scena. La mia fidanzata mi parlava, ma io non l’ascoltavo più perché ero concentrato su quel cane: così grosso, lasciato libero a sguazzare accanto ai bambini …. ero preoccupato. E anche i genitori di quel piccini hanno richiamato il padrone chiedendogli di tenere il cane a bada: sarà stato non meno di 60 chili. Erano tutti in mare e a un certo tratto quel cane ha anche inseguito una ragazzina, senza morderla. Su uno scoglio c’era un bimbo che faceva dei tuffi con gli amichetti, a pochi passi dal padre e dalla sorellina. Lui s’è tuffato e quando è riemerso s’è trovato addosso questo cane enorme. Ho sentito un urlo fortissimo: il cane aveva preso in bocca la testa del bimbo. Io l’ho visto prenderlo per i capelli. Per staccarlo è stato necessario l’intervento del padrone, oltre che al padre del bimbo. Il piccino piangeva, l’hanno portato via in barella, aveva grosse ferite al volto”

    …….. Gli agenti raccolgono le testimonianze dei presenti e prendono contatto col trentenne di Quarrata, che viene multato perché ha lasciato il cane libero: una sanzione di appena 50 euro. Così prevede il regolamento. L’uomo inoltre ha un’assicurazione, di cui lascia gli estremi ai vigili. Il giovane rischia anche sul piano penale: per le lesioni è prevista una querela di parte che dovrà essere presentata entro 90 giorni dal padre del ferito.

    IL TIRRENO 29 gosto 2015

    Operato in chirurgia plastica il bimbo morso dal cane. La madre: “Denunceremo il proprietario”

    Livorno, parlano i genitori del piccolo di 8 anni ferito alla Cala del Leone: “Sta meglio, il peggio è passato. Ma non è giusto che si lasci libero un cane di quella taglia, questa storia deve finire”

    IL TIRRENO 29 agosto 2015

    Operato il bimbo morso dal cane: oltre 100 punti alla testa. La madre: «Denunceremo il proprietario»

    Livorno, parla la madre: «Il chirurgo plastico ha dovuto dargli oltre cento punti alla testa ma il peggio è passato». È ricoverato a Pisa. «Non è giusto che si lasci un cane di quella taglia libero, questa abitudine deve finire»di Juna Goti

    IL TIRRENO 30 agosto 2015

    Ogni commento mi pare superfluo. o no?

  2. Ric ha detto:

    Ritorniamo sempre sul tema dei cani lasciati liberi; quella dei Rottweiler tenuti liberi e lasciati tranquillamente accanto ad altre persone è una costante. Dato che ho seguito la questione dal punto di vista assicurativo, devo dire che la nostra Compagnia non copre la responsabilità civile per danni per questa razza di cani (ed altri cani da combattimento o da guardia più o meno egualmente feroci); quindi mi risulta strano che abbiano fatto una copertura RC per un Rottweiler e soprattutto feroce come quello della notizia. Le compagnie assicurative coprono i cani da guardiania però cani di razza pastore tedesco, ecc. che sanno essere aggressivi in caso di difesa del territorio o di una casa ed allo stesso tempo giocosi con i bambini e le persone. I cani da combattimento od attacco della razza sopra citata non sono giocosi e neppure rispettano il padrone, anzi lo attaccano quando vengono rimproverati o scatta in loro la gelosia per una carezza verso un altro cane.
    Chi acquista questi cani spesso fa in modo che l’animale sia feroce e lo addestra all’attacco anche se non ne ha una necessità. Probabilmente prima di guardare al cane bisogna entrare nella testa del padrone e nelle sue relazioni con gli altri per poter capire il fenomeno.
    Per il resto nulla di nuovo sotto il sole su questo argomento.

Lascia una risposta

Devi essere iscritto per scrivere un commento.