– Ho visto un re. – Sa l’ha vist cus’e`? – Ha visto un re! – Ah, beh; si`, beh. – Ah, beh; si`, beh.

vinilemyrope_valeri_Bio

Hai visto un Re???

Beh, forse per ora sarà solo principe, in fondo farà 25 anni il prossimo 27 febbraio! Si chiama Andrea Valeri.

Tutto è cominciato per l’amore in comune che, assieme ad Alfiero Moretti, ho e abbiamo per un certo tipo di musica, in particolare per la chitarra e ovviamente i chitarristi. Ci siamo trovati pienamente d’accordo sul fatto che il chitarrista, non il più bravo del mondo, non il più bravo di tutti i tempi, ma quello che ci ha dato e ci sta dando maggiore godimento ad ascoltarlo è Mark Knopfler, già leader dei Dire Straits. Suona con il metodo da Fingerpicking che ha portato ai massimi livelli di bravura. Ma anche della pulizia e della qualità del suono. Sia che suoni con la sua Fender Stratocaster che con altri modelli e marche il suo sono è inconfondibile. Quella che più lo identifica, e anche la più famosa, è una Stratocaster del 1961 che Mark acquistò usata e che fece riverniciare in rosso per poter avere un Stratocaster uguale a quella del suo idolo, Hank B. Marvin, solista degli Shadows. Mark suona quasi sempre con chitarre elettriche. Un altro gigante che amiamo è Tommy Emmanuel noto per le sue strabilianti capacità nella tecnica del fingerpicking. Suona quasi sempre una chitarra acustica.

Alfiero scopre questo ragazzo, pardon, questo principe su Facebook e me lo segnala per un pezzo di Mark Knopfler, Sultans Of Swing, eseguita con la tecnica del fingerpicking, ma con chitarra acustica. Bravino, anzi bravo assai. E poi mi chiama un paio di giorni fa e mi dice: guarda che il nostro amico fa un concerto domenica pomeriggio a Collesalvetti! Che dici? Andiamo? Certo che andiamo!

Ed è così che in un piccolo teatro scopriamo questo bravissimo e simpaticissimo principe della chitarra.  Nel repertorio molti pezzi i Mark Knopfler, ma anche alcuni di Tommy Emmanuel. Da quest’utlimo prende molto il modo di stare sul palco ed il rapporto amichevole e dialogante con il pubblico. Direi anche il “contatto fisico” tra lui e la chitarra è in stile T. Emmanuel. Esegue anche diversi altri pezzi di sua composizione. E si passa un paio di ore di vera goduria.

Ci siamo complimentati con lui e speriamo di risentirlo presto, probabilmente quando sarà incoronato Re. Si perché lui è destinato a divenire un Re!

Vai Grande Andrea

 

Nota curiosa: il”Principe Andrea” assomiglia in maniera stupefacente ad un amico maremmano, ma lui è già un Re! vediamo chi riesce a riconoscerlo!

Archiviato in: FOTO VIDEO E MUSICALA NOTIZIA

RSSNumero commenti (1)

Lascia una risposta | Trackback URL

  1. Granocchiaio ha detto:

    – Ho visto un re. – Sa l’ha vist cus’e`? – Ha visto un re! – Ah, beh; si`, beh. – Ah, beh; si`, beh.
    Scritto da Granocchiaio il 15-Feb-2016 Totale commenti 0

    Hai visto un Re???

    Beh, forse per ora sarà solo principe, in fondo farà 25 anni il prossimo 27 febbraio! Si chiama Andrea Valeri.

    Tutto è cominciato per l’amore in comune che, assieme ad Alfiero Moretti, ho e abbiamo per un certo tipo di musica, in particolare per la chitarra e ovviamente i chitarristi. Ci siamo trovati pienamente d’accordo sul fatto che il chitarrista, non il più bravo del mondo, non il più bravo di tutti i tempi, ma quello che ci ha dato e ci sta dando maggiore godimento ad ascoltarlo è Mark Knopfler, già leader dei Dire Straits. Suona con il metodo da Fingerpicking che ha portato ai massimi livelli di bravura. Ma anche della pulizia e della qualità del suono. Sia che suoni con la sua Fender Stratocaster che con altri modelli e marche il suo sono è inconfondibile. Quella che più lo identifica, e anche la più famosa, è una Stratocaster del 1961 che Mark acquistò usata e che fece riverniciare in rosso per poter avere un Stratocaster uguale a quella del suo idolo, Hank B. Marvin, solista degli Shadows. Mark suona quasi sempre con chitarre elettriche. Un altro gigante che amiamo è Tommy Emmanuel noto per le sue strabilianti capacità nella tecnica del fingerpicking. Suona quasi sempre una chitarra acustica.

    Alfiero scopre questo ragazzo, pardon, questo principe su Facebook e me lo segnala per un pezzo di Mark Knopfler, Sultans Of Swing, eseguita con la tecnica del fingerpicking, ma con chitarra acustica. Bravino, anzi bravo assai. E poi mi chiama un paio di giorni fa e mi dice: guarda che il nostro amico fa un concerto domenica pomeriggio a Collesalvetti! Che dici? Andiamo? Certo che andiamo!

    Ed è così che in un piccolo teatro scopriamo questo bravissimo e simpaticissimo principe della chitarra. Nel repertorio molti pezzi i Mark Knopfler, ma anche alcuni di Tommy Emmanuel. Da quest’utlimo prende molto il modo di stare sul palco ed il rapporto amichevole e dialogante con il pubblico. Direi anche il “contatto fisico” tra lui e la chitarra è in stile T. Emmanuel. Esegue anche diversi altri pezzi di sua composizione. E si passa un paio di ore di vera goduria.

    Ci siamo complimentati con lui e speriamo di risentirlo presto, probabilmente quando sarà incoronato Re. Si perché lui è destinato a divenire un Re!

    Vai Grande Andrea

    Nota curiosa: il “Principe Andrea” assomiglia in maniera stupefacente ad un amico maremmano, ma lui è già un Re! vediamo chi riesce a riconoscerlo!

Lascia una risposta

Devi essere iscritto per scrivere un commento.