Fiera del Madonnino: Un primo giro di assaggio ……………..

M01

M02

M11A

M12

M10

M11

M14

M14C

M16

M17

M20

M21

M22

M23

M25

M29

M30

M30A

Forte di una popolarità indiscussa acquisita nel corso dei suoi 38 anni di vita, la Fiera del Madonnino è entrata a far parte di quegli appuntamenti che non necessitano di presentazione, ma fanno parte del bagaglio di tradizioni locali.
Negli ultimi anni la fiera ha assunto connotati “più professionali” offrendo spazi, attrezzature e logistica di prim’ordine. Anche nel 2016 si presenterà suddivisa in una superficie coperta, rappresentata dai padiglioni esistenti nell’area e da tensostrutture montate per l’occasione e da una parte scoperta che va ad occupare gran parte dell’area.
Con l’obiettivo di spostare l’interesse dei grandi marchi costruttori direttamente sulla fiera del Madonnino sfruttando il binomio “Casa Madre” concessionario per raggiungere il massimo dei risultati, senza alterare gli equilibri che rappresentano il punto di forza della manifestazione, sono stati consolidati i rapporti con Federunacoma la società che organizza ogni due anni il colosso fieristico dedicato ai macchinari agricoli: Eima

Periodo: 22-25 aprile 2016

Ingresso al pubblico: orario continuato 9.00-18.00

Prezzi: biglietto € 7,00

Parcheggi: gratuiti

Bus navetta gratuito da e per Grosseto: per ogni giorno di fiera a cadenza oraria, dalle ore 9,00 alle ore 16,30 con partenza dalla stazione e con fermate in viale della Repubblica Velodromo (lato tribune ingresso centrale) e via Senese fermata Ospedale.

Categorie merceologiche area coperta: Artigianato, Abbigliamento, Calzature e pelletteria, Alimenti e bevande, Articoli da regalo, Attrezzature per ufficio, Casalinghi ed affini, Attrezzature e prodotti per il commercio-comunità, alberghi, Elettronica, Elettrotecnica, Informatica, Mobili e arredamenti, Energie rinnovabili, Servizi in genere.

Categorie merceologiche area scoperta: Agricoltura e zootecnia, Macchine ed attrezzature agricole, Edilizia macchine e materiali, Floroivivaismo e giardinaggio, Macchine strumenti e Tecnologie per l’industria, Veicoli, Trasporti e relative attrezzature, Idraulica impianti di riscaldamento e condizionamento.

Punti di Ristoro:
saranno tre, uno all’interno della palazzina direzionale nello spazio adibito a bar, uno nel piazzale espositivo adibito a pizzeria e un ristorante coperto nel piazzale espositivo.

Archiviato in: LA CULTURALA NOTIZIALA VITA DI PAESELE MANIFESTAZIONI

Tag:

RSSNumero commenti (3)

Lascia una risposta | Trackback URL

  1. Granocchiaio ha detto:

    Forte di una popolarità indiscussa acquisita nel corso dei suoi 38 anni di vita, la Fiera del Madonnino è entrata a far parte di quegli appuntamenti che non necessitano di presentazione, ma fanno parte del bagaglio di tradizioni locali.
    Negli ultimi anni la fiera ha assunto connotati “più professionali” offrendo spazi, attrezzature e logistica di prim’ordine. Anche nel 2016 si presenterà suddivisa in una superficie coperta, rappresentata dai padiglioni esistenti nell’area e da tensostrutture montate per l’occasione e da una parte scoperta che va ad occupare gran parte dell’area.
    Con l’obiettivo di spostare l’interesse dei grandi marchi costruttori direttamente sulla fiera del Madonnino sfruttando il binomio “Casa Madre” concessionario per raggiungere il massimo dei risultati, senza alterare gli equilibri che rappresentano il punto di forza della manifestazione, sono stati consolidati i rapporti con Federunacoma la società che organizza ogni due anni il colosso fieristico dedicato ai macchinari agricoli: Eima

    Periodo: 22-25 aprile 2016

    Ingresso al pubblico: orario continuato 9.00-18.00

    Prezzi: biglietto € 7,00

    Parcheggi: gratuiti

    Bus navetta gratuito da e per Grosseto: per ogni giorno di fiera a cadenza oraria, dalle ore 9,00 alle ore 16,30 con partenza dalla stazione e con fermate in viale della Repubblica Velodromo (lato tribune ingresso centrale) e via Senese fermata Ospedale.

    Categorie merceologiche area coperta: Artigianato, Abbigliamento, Calzature e pelletteria, Alimenti e bevande, Articoli da regalo, Attrezzature per ufficio, Casalinghi ed affini, Attrezzature e prodotti per il commercio-comunità, alberghi, Elettronica, Elettrotecnica, Informatica, Mobili e arredamenti, Energie rinnovabili, Servizi in genere.

    Categorie merceologiche area scoperta: Agricoltura e zootecnia, Macchine ed attrezzature agricole, Edilizia macchine e materiali, Floroivivaismo e giardinaggio, Macchine strumenti e Tecnologie per l’industria, Veicoli, Trasporti e relative attrezzature, Idraulica impianti di riscaldamento e condizionamento.

    Punti di Ristoro: saranno tre, uno all’interno della palazzina direzionale nello spazio adibito a bar, uno nel piazzale espositivo adibito a pizzeria e un ristorante coperto nel piazzale espositivo.

  2. nello ha detto:

    A parte il fatto che di norma durante la Fiera piove (anche per quest’anno le previsioni sono “umide”), ma vi sembra possibile che l’orario di chiusura giornaliera sia sempre le 18:00? Prima dicevano che non c’era l’illuminazione (anche se fino alle 19:30 la visibilità è più che sufficiente), poi, mi sembra due anni fa, fu annunciato che ‘sta benedetta illuminazione era funzionante. E allora? i soliti soldi buttati? Solo per capire, provate ad immettervi sulla Senese in questi giorni, se tanto tanto non piove alle 18:30 il traffico è intenso e ben visibile anche nella 4 corsie. Domanda non credete che almeno un 10% si fermerebbe alla Fiera?

  3. Granocchiaio ha detto:

    Un primo gi ro di assaggio, un po’ di foto……..

Lascia una risposta

Devi essere iscritto per scrivere un commento.