BOLLETTINO Bactrocera (Dacus) oleae 2015 (da Roberto Spadi)

archiviato in featured, LA VITA DI PAESE di in 27 Agosto 2008 Popolare • views: 136

*

img356 BOLLETINO SPADI

Allora, il bollettino è di diretta emanazione di TERRETRURIA, è rivolto a tutti coloro che hanno oliveti da trattare in caso di attacco della mosca olearia. Per vederlo meglio e seguire gli aggiornamenti è utile questo link:  www.terretruria.it/bollettini

Spero che chiunque abbia a che fare con gli oliveti dell’ASBUC di Montepescali si attenga agli esiti dei bollettini diramati per evitare di fare trattamenti a vanvera. Come si vede dalla tabella al momento la zona di Braccagni non ha bisogno di interventi.

*

**

***

usi-civici-montepescali

Dal 15 novembre fino al 20 dicembre è possibile, per i capofamiglia residenti nella Frazione, fare la domanda a questa Amministrazione per la richiesta di legnatico per l’anno in corso, i moduli si possono ritirare in sede o all’edicola “Il Calamaio” in via dei Garibaldini, 35 a Braccagni e al bar-trattoria “La Terrazza” in via Garibaldi a Montepescali.

 Il Consiglio

 

MODULO DI RICHIESTA

per 5,5 metri steri di legna da ardere per uso civico di legnatico per la stagione 2014/2015

  All’ A.S.B.U.C. di Montepescali

Via Ugurgeri, 3 58100 MONTEPESCALI (GR)

 

Il sottoscritto: _______________________________________________________________

consapevole delle responsabilità penali cui può andare incontro in caso di dichiarazioni mendaci, secondo quanto previsto dall’art. 76 del D.P.R. 445 del 28.12.2000, sotto la personale responsabilità

 

DICHIARA di essere:

Nato a: __________________________________________ il: ________________________

Residente in via_____________________________________________________   N° _____

Loc. __________________________ della Frazione di Montepescali in Comune di Grosseto.

Codice Fiscale: _____________________________________

Iscritto nelle liste elettorali del Comune di Grosseto nella sezione    64    65    76

                                                                                                                                                   barrare quella di appartenenza

 

Tel. Fisso:________________________ Cellulare:________________________

in qualità di capofamiglia

CHIEDE

L’assegnazione dell’uso civico di legnatico per la stagione 2014/2015 per un quantitativo di 5,5 (cinque/50) metri steri di legna da ardere per uso domestico.

A tal fine allega versamento di € 150,00 eseguito sul C/C bancario dell’ASBUC (codice IBAN  IT 38 T 01030 14300000003176829).

Sarà mia cura richiedere informazioni al cell. 349 5467848 oppure rspadi@alice.it, in merito alle modalità del ritiro del lotto assegnatomi in modo casuale (senza possibilità di scelta), rappresentando sin da ora che verrà compiuto non oltre il 30 aprile 2015.

Dichiara altresì di essere consapevole che:

  • Il diritto di uso civico di legnatico viene esercitato esclusivamente dal capofamiglia per l’uso domestico, pertanto ne è vietato qualsiasi altro uso (esempio cessione o vendita del lotto di legna assegnato);
  • Il prezzo di cessione della legna da prelevare in bosco e da consegnare agli aventi diritto assicura all’ASBUC la copertura delle spese sostenute per il taglio, l’esbosco e il carico della legna, sia che per la gestione amministrativa dello stesso;
  • L’assegnazione avviene esclusivamente in modo casuale, effettuata dal Responsabile nominato dall’ASBUC, entro e non oltre il 30 aprile 2015;
  • Il rifiuto del lotto toccato in sorte porta quale conseguenza la perdita delle somme versate, che non saranno restituite;
  • Nessuna responsabilità può essere addossata all’ASBUC per eventuali ammanchi di legna dopo la consegna del lotto all’imposto o in bosco.
  • L’ASBUC non effettua consegna a domicilio della legna;
  • L’ASBUC si riserva di effettuare controlli e verifiche sulla veridicità delle autocertificazioni prodotte.

 

Data, ______________

FIRMA

_______________________

 

 

Informativa ex art. 13 D.lgs. 196/2003

Gentile Signore/a,

Desideriamo informarLa che il D.lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 (“Codice in materia di protezione dei dati personali”) prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali.

Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.

Ai sensi dell’articolo 13 del D.lgs. n.196/2003, pertanto, Le forniamo le seguenti informazioni:

  1. I dati da Lei forniti verranno trattati per le seguenti finalità: assegnazione uso civico di legnatico;
  2. Il trattamento sarà effettuato con le seguenti modalità: manuale;
  3. Il conferimento dei dati è obbligatorio e l’eventuale rifiuto comporta la mancata assegnazione dell’uso di legnatico;
  4. I dati non saranno comunicati ad altri soggetti, né saranno oggetto di diffusione.

 

 

* Ritagliare lungo la linea tratteggiata

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

 

Ricevuta da consegnare al conferimento del lotto di legnatico

 

 

 

Il sottoscritto ­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­__________________________________________, dichiara di aver ricevuto il lotto assegnato il giorno_____________________.

FIRMA

___________________

incendio 450

Attenzione! Da oggi  (1° luglio 2014) E’ VIETATO BRUCIARE FRASCHE, ERBACCE, CARTONI, ECC…,a qualsiasi ora e luogo.
http://www.toscana-notizie.it/-/incendi-da-oggi-massima-allerta-vietato-accendere-fuochi-salvadori-prudenza-
Mi raccomando, un pò di testa sul collo!!!

Usi Civici Montepescali

Usi Civici Montepescali

 

Domenica 27 ottobre 2013 elezioni del Consiglio degli Usi Civici

Informativa ex art. 13 D.lgs. 196/2003

Gentile Signore/a,

Desideriamo informarLa che il D.lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 (“Codice in materia di protezione dei dati personali”) prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali.

Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.

Ai sensi dell’articolo 13 del D.lgs. n.196/2003, pertanto, Le forniamo le seguenti informazioni:

1. I dati da Lei forniti verranno trattati per le seguenti finalità: assegnazione uso civico di legnatico;

2. Il trattamento sarà effettuato con le seguenti modalità: manuale;

3. Il conferimento dei dati è obbligatorio e l’eventuale rifiuto comporta la mancata assegnazione dell’uso di legnatico;

4. I dati non saranno comunicati ad altri soggetti, né saranno oggetto di diffusione.

 

usi

Seguici e metti mi piace su::

Tags: , , , , , , , , , , , , , ,

Riguardo l'Autore ()

COMMENTI (288)

Rintraccia l'indirizzo | Commenti RSS Feed

  1. braccagni 100% ha detto:

    Forse pensava di essere alla macchia anzichè in un’aula di tribunale.

  2. braccagni.info ha detto:

    Guardate dove è andato Roberto Spadi

    16^ Riunione Scientifica
    Le terre di collettivo godimento tra bene comune e proprietà
    25-26 novembre 2010

    Voci dalle Proprietà collettive
    • La Comunità di Marano e la tutela del suo demanio civico , di FABIO FORMENTIM, presidente.
    • La Comunità di Montepescali e le lotte per conservare il patrimonio civico a beneficio delle generazioni future , di ROBERTO SPADI, presidente.
    • Verso un nuovo accertamento (o una liquidazione generale?) degli assetti fondiari collettivi , dell’avv. MAURO IOB , dell’Associazione provinciale delle amministrazioni separate dei beni di uso civico del Trentino.
    • Consorzio Elettrico Industriale di Stenico: una gestione comunitaria ultrasecolare delle risorse naturali del territorio , di MARIO TONINA, presidente.

  3. Roberto Spadi ha detto:

    Da domani la Ditta appaltatrice dell’esbosco inizia a portare la legna nell’imposto sulla strada delle Sinopie (Montepescali-Vallerotana), da venerdì (e ogni venerdì a seguire) sarà possibile, per gli aventi diritto, ritirare il lotto, previo accordo telefonico (3495467848) con il sottoscritto.

  4. Roberto Spadi ha detto:

    Finalmente la notizia che tutti aspettavamo è arrivata!
    VITTORIA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    La Corte d’Appello di Roma ha sentenziato che i braccagnini hanno diritto agli Usi Civici di Montepescali!!!
    Rigettando tutte le istanze, quelle della Regione Toscana e quelle dell’Associazione Noi di Montepescali.
    Quando saranno note le motivazioni, sarà mia cura farvele conoscere!

    • Carlo Vellutini ha detto:

      Finalmente…speriamo che questa novella dello stento finisca definitivamente e che non ci siano ulteriori ricorsi (tipo in Cassazione)!!! Personalmente mi ero espresso in più di un’occasione, anche ricordando un po’ i miei studi a Giurisprudenza in Storia del Diritto Italiano dove avevo il prof. Ascheri che è un cultore dei “diritti di uso civico”. Credo che i braccagnini, insistendo nell’area, dovessero godere in tutto e per tutto dei diritti…Guardiamola in positivo:
      se alla fine ci voleva tutta questa “tiritera” per dare una risposta definitiva ed ufficiale ben venga…Adesso, però, se tutto finirà cerchiamo di ripartire da qui per ricostruire un dialogo costruttivo tra le due comunità. In questi mesi credo che il lavoro di diplomazia di Roberto Spadi abbia pagato. Andando avanti così credo che questa frattura tra le due comunità (o tra una parte di esse) possa essere sanata!!!

  5. Ric ha detto:

    Bravo Roberto! Un ottimo lavoro.

    • Roberto Spadi ha detto:

      Effettivamente è stato un ottimo lavoro, iniziato dal Cav. Minucci, e continuato da questo Consiglio, con il determinante contributo dell’avv. Musotto, che ha veramente sbaragliato un esercito (non esagero!) di avvocati avversi al soldo della Regione Toscana e dell’Associazione noi di Montepescali.
      Ci tengo a sottolineare che questa Amministrazione NON ha promosso questa causa, ma si è semplicemente attivata in difesa del diritto di tutti i residenti della Frazione di Montepescali.
      Vorrei sottolineare anche il contributo del Comitato di Braccagni che ha sostenuto ingenti spese per portare la propria sofferenza dinnanzi al Commissario per gli usi civici a Roma e poi in Corte d’appello sempre a Roma.
      Speriamo che la questione si concluda qui, i soldi è bene spenderli per sistemare le strade, il Museo e curare il bosco.

  6. braccagni.info ha detto:

    Martedì 22 febbraio 2011 ore 10 presso la sala degli Usi Civici di Montepescali si svolgerà la conferenza stampa alla presenza del Presidente Roberto Spadi e dell’Avvocato Musotto, dove sarà illustrata la sentenza che ha sancito il diritto agli usi civici di Braccagni e Montepescali spettanti alla generalità dei residenti.

    • robi ha detto:

      Bene! Un grazie al presidentissimo di oggi ed anche a quello di ieri: Giotto ha avuto anche l’onore ed il merito di rompere uno schema collaudato negli anni su presunte differenze tra le due comunità.
      Speriamo che adesso i pochi “separatisti” la piantino vista la mera figura e si cominci finalmente una fattiva crescita dell’intera comunità.

  7. braccagni.info ha detto:

    Oggi su Il Tirreno;
    Pace fatta acl camposanto.
    Comune e Usi Civici hanno trovato un accordo. Gli abitanti pagheranno meno i servizi cimiteriali. Alcune spese per le inumazioni verranno cancellate. Querelle risolta a Montepescali.

    ndr: ci pare un altro bel risultato raggiunto dal tandem Spadi/Minucci.

    • Roberto Spadi ha detto:

      Attenzione, si tratta solo di un primo passaggio, infati si tratta di una delibera di “indirizzo” nel senso che dà il via libera all’avvocatura a preparare l’atto di transazione, che verrà valutato dall’A.S.B.U.C. ed eventualmente sottoscritto.

      • mezzamestola ha detto:

        il comune ha trovato un accordo proprio nel mezzo della campagna elettorale, ma guarda un pò, mi sembra di rivivere i tempi in cui a napoli per chiedere il voto si prometteva un paio di scarpe nuove, una veniva data prima del voto e l’altra solo dopo se il ‘benefattore’ veniva eletto…

        • Nello ha detto:

          Mi sono riproposto di non parlare più di elezioni amministrative, da domani, spero perchè così mi ha anticipato chi di dovere, parleremo di referendum, ma qui siamo in altra pagina e posso liberamente risponderti.
          Mi sembra che tu la butti sempre in un verso: se ti sta male questa giunta hai fatto bene a non venire a votare, ma se vuoi fare interventi giusti è bene che non distorti le cose, altrimenti ti metti allo stesso livello di quelli che ci hanno accusato di aver fatto le assemblee pubbliche sul Polo per tirare la volata all’opposizione (e sai benissimo che non è così).
          In altri momenti ho redarguito personaggi che purtroppo, non stando in paese, perdono alcuni passaggi, specie quelli minori, della vita quotidiana.
          Se non lo sai la storia si protrae da anni, in pratica è però scoppiata nell’ultimo decennio con Sindaco Antichi e Presidente USBUC Giotto Minucci, quindi da allora la battaglia legale è andata avanti fino alla scorsa settimana, e guarda, The President legge e quindi può intervenire correggendo le mie eventuali cavolate, qui non ci sono nè vinti nè vincitori: il Comune (tanto che vinca Lolini o Bonifazi) risparmia tanti soldi (circa 11.000,00€ se quanto riportato dal Tirreno corrisponde al vero) l’USBUC non li prende ma non spenderà per le elezioni future, però anche i Montepescalini (solo loro? o tutti quelli, residenti nell’area, che vogliono riposare eternamente in mezzo agli olivi, non lo so) avranno sconti, forse totali, sui servizi funerari(e guarda non è poca cosa solo per toglier le ossa nell’area ristrutturata abbiamo pagato 493€ a defunto). Ultima cosa, ma importante: quando è stato fatto l’accordo, nota bene non ancora esecutivo, penso debba passare anche in consiglio, i giochi elettorali erano stati fatti, ora siamo solo al ballottaggio e non credo che questo accordo incida molto (a Montepescali Bonifazi ha stravinto con oltre il 55%).

    • Fabio Bargelli ha detto:

      Mi permetto di chiarire alcuni aspetti, non me ne vorrà The President:
      la vicenda nasce nel 1999 con la richiesta del Presidente, al tempo in carica, Cav. Giotto Minucci della restituzione del Cimitero Vecchio e la regolarizzazione del Cimitero Nuovo.
      La restituzione del Vecchio Cimitero non ha incontrato particolari problemi, dismesso dal 1912, essendo venuto a cessare lo scopo per il quale fu costruito, doveva ritornare in piena proprietà dell’ A.S.B.U.C. di Montepescali. Ridotto ad uno stato deplorevole di abbandono, risultava solo un onere per la Pubblica Amministrazione.
      Cosa diversa la regolarizzazione dell’uso del terreno sul quale sorge il nuovo Cimitero, che doveva essere dato in concessione. Questa vicenda si è trascinata fino ad oggi, quando, nel novembre 2010, con l’attuale Presidente e la disponibilità del Comune di Grosseto, è ripreso il dialogo. Fra perizie e pareri legali (che richiedono molto tempo) siamo arrivati ad un punto importante: una delibera di indirizzo alla quale deve seguire un atto transattivo fra A.S.B.U.C. e Comune. Quindi la vicenda non è conclusa, ma credo si tratti di un risultato importante, sia per l’A.S.B.U.C. che per il Comune, e più che di tandem si debba parlare di un risciò … pure capiente.

  8. Granocchiaio ha detto:

    riceviamo da
    AMMINISTRAZIONE SEPARATA BENI DI USO CIVICO MONTEPESCALI
    AVVISO:

    Si informa la popolazione residente nella Frazione di Montepescali (Montepescali paese, Braccagni, Acquisti, Vallerotana, Versegge e zona Madonnino)che è possibile fare richiesta di un lotto di legnatico, pari a 5 metri steri di legna da ardere già tagliata al costo di 125 €.
    La domanda (il fac-simile sarà disponibile in sede e in alcuni esercizi commerciali della Frazione), compilata in ogni sua parte, dovrà essere recapitata entro e non oltre le ore 11.00 del 12 novembre 2011, con allegata la copia della ricevuta di pagamento

  9. federico ha detto:

    ma quest’anno verrà fatta la solita fornitura di legnatico?

    • mezzolitro ha detto:

      Il taglio del bosco è già iniziato, appena saranno definiti gli ultimi dettagli per il trasporto a domicilio della legna per chi non ha il mezzo proprio verranno messi fuori gli avvisi e gli stampati per la richiesta del lotto di legnatico.

  10. mezzolitro ha detto:

    AVVISO

    L’Amministrazione Separata Beni Uso Civico di Montepescali informa la popolazione residente nella Frazione di Montepescali che è possibile fare richiesta di un lotto di legnatico, pari a 5 metri steri di legna da ardere già tagliata al costo di 125 €.
    La domanda (il fac-simile sarà disponibile in sede e in alcuni esercizi commerciali della Frazione), compilata in ogni sua parte, dovrà essere recapitata entro e non oltre le ore 11.00 del 12 dicembre 2012.
    Si comunica inoltra che la ditta che effettua il taglio e l’esbosco è disponibile anche per il trasporto a domicilio de lotto assegnato.

  11. mezzolitro ha detto:

    Domenica 27 ottobre prossimo si svolgeranno a Montepescali le elezioni del Consiglio degli Usi Civici, le operazioni di voto sono ospitate al seggio elettorale alla ex scuola elementare.
    Tutti i residenti nella frazione che hanno compiuto la maggiore età sono chiamati ad esprimere il loro voto.

  12. mezzolitro ha detto:

    Attenzione! Da oggi (1° luglio 2014) E’ VIETATO BRUCIARE FRASCHE, ERBACCE, CARTONI, ECC…,a qualsiasi ora e luogo.
    http://www.toscana-notizie.it/-/incendi-da-oggi-massima-allerta-vietato-accendere-fuochi-salvadori-prudenza-
    Mi raccomando, un pò di testa sul collo!!!

  13. Granocchiaio ha detto:

    Dal 15 novembre fino al 20 dicembre è possibile, per i capofamiglia residenti nella Frazione, fare la domanda a questa Amministrazione per la richiesta di legnatico per l’anno in corso, i moduli si possono ritirare in sede o all’edicola “Il Calamaio” in via dei Garibaldini, 35 a Braccagni e al bar-trattoria “La Terrazza” in via Garibaldi a Montepescali.

    Il Consiglio

    MODULO DI RICHIESTA

    per 5,5 metri steri di legna da ardere per uso civico di legnatico per la stagione 2014/2015

    All’ A.S.B.U.C. di Montepescali
    Via Ugurgeri, 3 58100 MONTEPESCALI (GR)

    Il sottoscritto: _______________________________________________________________

    consapevole delle responsabilità penali cui può andare incontro in caso di dichiarazioni mendaci, secondo quanto previsto dall’art. 76 del D.P.R. 445 del 28.12.2000, sotto la personale responsabilità

    DICHIARA di essere:

    Nato a: __________________________________________ il: ________________________

    Residente in via_____________________________________________________ N° _____

    Loc. __________________________ della Frazione di Montepescali in Comune di Grosseto.

    Codice Fiscale: _____________________________________

    Iscritto nelle liste elettorali del Comune di Grosseto nella sezione 64 65 76

    barrare quella di appartenenza

    Tel. Fisso:________________________ Cellulare:________________________

    in qualità di capofamiglia

    CHIEDE

    L’assegnazione dell’uso civico di legnatico per la stagione 2014/2015 per un quantitativo di 5,5 (cinque/50) metri steri di legna da ardere per uso domestico.

    A tal fine allega versamento di € 150,00 eseguito sul C/C bancario dell’ASBUC (codice IBAN IT 38 T 01030 14300000003176829).

    Sarà mia cura richiedere informazioni al cell. 349 5467848 oppure rspadi@alice.it, in merito alle modalità del ritiro del lotto assegnatomi in modo casuale (senza possibilità di scelta), rappresentando sin da ora che verrà compiuto non oltre il 30 aprile 2015.

    Dichiara altresì di essere consapevole che:

    Il diritto di uso civico di legnatico viene esercitato esclusivamente dal capofamiglia per l’uso domestico, pertanto ne è vietato qualsiasi altro uso (esempio cessione o vendita del lotto di legna assegnato);
    Il prezzo di cessione della legna da prelevare in bosco e da consegnare agli aventi diritto assicura all’ASBUC la copertura delle spese sostenute per il taglio, l’esbosco e il carico della legna, sia che per la gestione amministrativa dello stesso;
    L’assegnazione avviene esclusivamente in modo casuale, effettuata dal Responsabile nominato dall’ASBUC, entro e non oltre il 30 aprile 2015;
    Il rifiuto del lotto toccato in sorte porta quale conseguenza la perdita delle somme versate, che non saranno restituite;
    Nessuna responsabilità può essere addossata all’ASBUC per eventuali ammanchi di legna dopo la consegna del lotto all’imposto o in bosco.
    L’ASBUC non effettua consegna a domicilio della legna;
    L’ASBUC si riserva di effettuare controlli e verifiche sulla veridicità delle autocertificazioni prodotte.

    Data, ______________

    FIRMA

    _______________________

    Informativa ex art. 13 D.lgs. 196/2003

    Gentile Signore/a,

    Desideriamo informarLa che il D.lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 (“Codice in materia di protezione dei dati personali”) prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali.

    Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.

    Ai sensi dell’articolo 13 del D.lgs. n.196/2003, pertanto, Le forniamo le seguenti informazioni:

    I dati da Lei forniti verranno trattati per le seguenti finalità: assegnazione uso civico di legnatico;
    Il trattamento sarà effettuato con le seguenti modalità: manuale;
    Il conferimento dei dati è obbligatorio e l’eventuale rifiuto comporta la mancata assegnazione dell’uso di legnatico;
    I dati non saranno comunicati ad altri soggetti, né saranno oggetto di diffusione.

    * Ritagliare lungo la linea tratteggiata

    – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

    Ricevuta da consegnare al conferimento del lotto di legnatico

    Il sottoscritto ­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­__________________________________________, dichiara di aver ricevuto il lotto assegnato il giorno_____________________.

    FIRMA

    ___________________

  14. mezzolitro ha detto:

    C’è un’informazione supplementare da divulgare, quest’anno la legna verrà anche caricata sul mezzo dell’utente. La novità è dovuta al fatto che la legna verrà tolta dal bosco (smacchiata, in gergo) in fasci da 1,85 metri steri l’uno ( http://www.youtube.com/watch?v=aBKldOlnsR0 ) così i tre fasci che toccano ad ogni utente andranno caricati con un muletto.
    Vada sé che per portare via la legna dall’imposto ci vole per forza un trattore con il rimorchio, furgoni e affini non hanno chance.

  15. Roberto Spadi ha detto:

    BOLLETTINO Bactrocera (Dacus) oleae 2015

  16. mezzolitro ha detto:

    Allora, il bollettino è di diretta emanazione di TERRETRURIA, è rivolto a tutti coloro che hanno oliveti da trattare in caso di attacco della mosca olearia. Per vederlo meglio e seguire gli aggiornamenti è utile questo link: http://www.terretruria.it/bollettini

    Spero che chiunque abbia a che fare con gli oliveti dell’ASBUC di Montepescali si attenga agli esiti dei bollettini diramati per evitare di fare trattamenti a vanvera. Come si vede dalla tabella al momento la zona di Braccagni non ha bisogno di interventi.

  17. mezzolitro ha detto:

    Nuovo bollettino emesso da terreutruria:
    http://www.terretruria.it/public/uploads/files/sito/7/bollettino_mosca_gr_cs_200815.pdf
    Ve la faccio corta, l’infezione della mosca dell’olivo è superiore al 10% a Braccagni e dintorni, sicché bisogna trattare!

Lascia una risposta