chitarre e chitarristi

 

chitarre

< Ritorna ai video

 

 

a seguire gli emuli


LA VOCE STRATOS – Paolo Tofani parla dell’evoluzione delle sonorità della chitarra

chitarrista e sperimentatore degli Area in tutti i dischi prodotti dalla Cramps, Paolo Tofani parla del suo percorso artistico, dei suoi esordi a Londra da musicista, dell’espansione del suono della chitarra attraverso l’uso di sintetizzatori, dei differenti modi di ricercare il suono del proprio strumento.Spezzoni di intervista che approfondiscono gli argomenti trattati nel documentario LA VOCE STRATOS di Luciano D’Onofrio e Monica Affatato in uscita nei prossimi mesi in occasione del trentennale della scomparsa di Demetrio Stratos

Electric Frankenstein (Paolo Tofani) – Feeling [What me worry 75]

Dietro il nome di Electric Frankenstein si nascondeva Paolo Tofani, straordinario chitarrista con gli Area e negli anni ’60 con i Noi Tre e i Califfi. Sotto questo nome, realizzò un album nel 1975, per la Cramps, che è più una divagazione chitarristica che un album serio.

Con lunghi assoli spaziali di Tofani e tutti gli strumenti suonati dallo stesso musicista, l’album può piacere maggiormente ai patiti della psichedelia acida che non a quelli del prog classico. Prevalentemente strumentale, e con parti cantate in inglese, l’album contiene alcuni rifacimenti di brani dei Califfi e due brani dell’LP uscirono anche su 45 giri.

Tofani ha anche inciso un altro album solista nel 1977, Indicazioni, sempre per la Cramps, prima di unirsi ad una comunità Hare Krishna. Con un altro devoto di Krishna, Claudio Rocchi, ha inciso un album nel 1980, Un gusto superiore, per l’etichetta Iskcon.