Festa del Maggio

Alcune foto della  Festa del Maggio di Braccagni dell’anno 2009

 

Alcune foto della ultima Festa del Maggio di Braccagni dell’anno 2009

Alcune foto del pubblico del Maggio 2009

Oggi come ieri in Toscana, ma soprattutto in Maremma, nella notte tra il 30 aprile ed il 1’ Maggio è possibile ancora ascoltare questo antico canto itinerante di questua le cui origini ci riconducono all’antico culto degli alberi e dei rituali agresti; un rito propiziatorio che con il tempo ha sostituito antiche pratiche pagane, diventando un canto augurale nel quale si trasmettono gli auguri gioiosi per l’arrivo della primavera, al rifiorire della natura dopo i rigori dell’inverno, auspicando fertilità e buon raccolto.
Una tradizione ininterrotta quella del “Maggio”, che ha resistito fino ad oggi al corrodere della civiltà moderna. Questo probabilmente perché la Maremma è sempre stata “un’area laterale” nella quale sono progressivamente confluite e via via sedimentate le varie manifestazioni della nostra cultura contadina, delle quali magari si è perso traccia nel luogo di origine, ma che dal nostro territorio sono state assorbite e fatte proprie, andando a costituire un patrimonio vivace ed esclusivo.
Così in Maremma è facile imbattersi in queste variopinte brigate dei “maggerini” tutte adornate di fiori e colori che vagano di podere in podere, partendo il pomeriggio del 30 aprile per arrivare al pomeriggio del giorno successivo, dopo aver cantato tutta la notte.
Queste squadre di inconsueti visitatori notturni sono formate in genere da 10/15 elementi; vestono abiti e cappelli solitamente decorati con fiori di carta e nastri colorati.
Il gruppo è accompagnato dal suono di strumenti musicali quali la fisarmonica e la chitarra. Nei gruppi, oltre alle voci del coro, troviamo vari personaggi, come la figura centrale del “Poeta” che in genere compone il testo del “Maggio” ed intona il “permesso” per entrare nei poderi ed il “ringraziamento” prima di uscire, improvvisando sempre versi in “ottava rima”; “L’Alberaio” che porta il ramoscello d’alloro fiorito simbolo del “Maggio”; il “Corbellaio” incaricato di raccogliere e custodire i doni e le offerte fatte dalle famiglie che in seguito saranno consumate in un pasto comune chiamato “Ribotta”.

Ma v’è una tal notte in cui dai poggi e dalle pianure
è un risuonar dovunque d’un’altra canzone,
vo’ dir quella del “Maggio”

(G. Tigri “Canti popolari toscani” 1869)

L’Alberaio
“Quest’albero ho raccolto alla foresta
forse a tagliarlo avrò fatto peccato
ma vista l’importanza della festa
ecco che con noi adesso si è portato;
per l’occasione bella come questa
guardate un po’ se bene l’ho adornato
cresca la biada il grano ed ogni ortaggio
questo è l’augurio che vi manda Maggio!”

 

La Festa del Primo Maggio a Braccagni (GR)

 E’ ormai una consuetudine che si è consolidata: dal 1991 squadre di “maggerini” provenienti da tutte le parti della Maremma si danno convegno nel pomeriggio del 1’ maggio nella suggestiva cornice di un oliveto  a Braccagni (GR), ai piedi della collina di Montepescali, palcoscenico ideale per una manifestazione che funge da occasione di verifica e di incontro tra i gruppi portatori di questa antica tradizione e che in questi anni ha offerto la possibilità di ascoltare formazioni che si presentano con modi diversi di cantare
La festa, spontanea e dal sapore antico, è anche un’ottima occasione per ascoltare i più autentici interpreti della nostra cultura popolare, come poeti estemporanei e cantastorie.
Ogni anno la festa è corredata  dall’immancabile merenda a base di prodotti tipici locali (ricordiamo che la merenda e l’entrata sono a offerta!).  L’appuntamento, seguito da una numerosa schiera di appassionati, è reso possibile grazie alla volontà dei giovani del Gruppo Tradizioni Popolari “Galli Silvestro”. 


RSSNumero commenti (4)

Lascia una risposta | Trackback URL

  1. Webmaster ha detto:

    A richiesta di molti, sono stati inseriti nella pagina Festa del Maggio 3 slideshows di foto riguardanti l’ultima Festa del Maggio 2009 con i link per visualizzare a tutta pagina le immagini.

  2. mezzolitro ha detto:

    Ma questo Molti, si chiama Roberto, è un pennellone, biondino…

  3. Webmaster ha detto:

    Hai ragione mezzolitro, ha insistito un pò….

  4. sentinella ha detto:

    La Festa del 1 Maggio 2010 di Braccagni questo anno non si terrà al Campo della Fiera, ma in località di San Rocchino, distante poche centinaia di metri dalla sede storica, ed avrà inizio alle ore 14,00.